Cercava 30 operai sui social. Gli arrivano 5000 richieste

La richiesta

PAESE (Treviso) Il mese scorso aveva pubblicato un annuncio su Facebook per cercare una 30 addetti da inserire nell’organico della sua società di costruzioni. La ricerca dei profili (operai specializzati nel settore ponteggi, con requisiti e attitudini ben precisi). Fin da subito il sito dell’azienda era stato subissato di domande, tanto da andare più volte in blocco. Ora, il responso: in poche settimane sono arrivate quasi 5 mila candidature, anche dall’estero, e oggi Euroedile, a quanto conferma la stessa azienda, è in grado di acquisire commesse alle quali prima non avrebbe potuto far fronte.

Effetto boom dei social

«Un risultato raggiunto – spiega il titolare, Nereo Parisotto -solo grazie «al risalto che ci hanno dato gli organi di informazione locali e nazionali. È proprio grazie a questo effetto mediatico che siamo riusciti ad ampliare l’organico di Euroedile e a non perdere commesse importanti». La circostanza ha consentito alla società specializzata in ponteggi di dare risposta alle ultime richieste di intervento su opere viarie quali il viadotto «Moro», in Abruzzo, e il ponte «San Michele a Paderno d’Adda»

A.V.