Check-up sanitario in rosa

JESOLO. Dovevano essere 150, ma sono arrivate 180 donne all’ospedale di Jesolo per un controllo globale della salute. A loro sono stati messi a disposizione in equipe cardiologi, ginecologi, tecnici per l’udito. E’ stato così possibile eseguire a tutte un check-up completo. Le donne spesso si trascurano per la famiglia e sono le uniche che non si curano. Assistono tutti e poi magari non si fanno gli esami. Così nasce l’idea della dottoressa Grazia Pizzolato, responsabile della unità percorso cardiologico post-acuti che si occupa della cura dei pazienti sopravvissuti a un evento cardiaco, con percorsi dedicati, di pazienti dopo infarto del miocardio, cardiologia interventistica, cardiochirurgia.

Il reparto è diretto dal noto primario Loredano Milani. L’ iniziativa si è svolta in collaborazione con Amici del Cuore di San Donà-Jesolo e Rotary Club , con il patrocinio del Comune e dell’Usl 4, dedicato alle donne maggiorenni, che non abbiamo già un percorso di cura cardiologico.

 

L’iniziativa è stata così inserita nell’ambito di iniziative per la festa della donna curate dall’assessore alle Pari Opportunità Flavia Pastò che ha battezzato l’esposizione al lido, in ogni piazza della città, di fotografie di donne note e meno note.

L’iniziativa ha riscosso un notevole successo tra le donne che hanno molto apprezzato il check-up, oltretutto promosso per sensibilizzare l’attenzione ai controlli sanitari a scopo preventivo.

Giovanni Cagnassi