Cinque comuni della Riviera premiati a Roma con l’Italian Resilience Award 2016

Grande soddisfazione per cinque comuni rivieraschi che hanno ottenuto un prestigioso riconoscimento  ritirato  nella sala dell’Autorium del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, a Roma, nel corso della prima edizione del “Italian Resilience Award” 2016, concorso indetto dalla testata Econewsweb.it in collaborazione con Kyoto Club, l’azienda green Primaprint e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, Anci, Coordinamento delle Agende 21 Locali e Borghi Autentici d’Italia.  Con il progetto “5 COMUNI VERSO I RIFIUTI ZERO: GESTIONE SOSTENIBILE ASSOCIATA DEL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA”, i comuni di Campagna Lupia, Campolongo Maggiore, Fossò, Vigonovo e, capofila, il Comune di Camponogara, sono stati premiati per la categoria Comuni entro i 90.000 residenti nell’ambito della prima edizione del “Italian Resilience Award” 2016,  Il premio è stato ritirato dal Sindaco di Camponogara Gianpietro Menin, dal Sindaco di Fosso’ Federica Boscaro e dal Vicesindaco di Fosso’ Maurizio Lunardi a seguito del forum di approfondimento e del dibattito sui temi legati alla sostenibilità, che quest’anno ha avuto come tema ”l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: l’economia partecipata e la gestione responsabile delle risorse”, con la partecipazione del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti  Avviato nel 2014, il progetto presentato dai 5 comuni si è posto l’obiettivo di sviluppare e potenziare forme di integrazione e cooperazione territoriale tra le amministrazioni associate, introducendo, nel servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, modalità, metodologie e servizi uniformi e innovativi. Lo scopo è quello di ridurre i rifiuti prodotti, contenere i costi ed aumentare sia la quantità che la qualità di quelli differenziati. Il progetto, della durata di 9 anni, vede attivamente coinvolti l’azienda multiservizi Veritas Spa e i singoli cittadini. I primi risultati ottenuti dimostrano già la bontà e l’efficacia del progetto: nei 5 comuni la percentuale annua di raccolta differenziata, dall’avvio del progetto, è passato da 65% a 77%; risultato notevole, considerando gli elevati livelli medi di raccolta differenziata già raggiunti da questi comuni “Ricicloni”, ponendoli ai vertici della Città metropolitana. Inoltre, anche la produzione totale dei rifiuti ha visto una riduzione, passando da un iniziale -5,9%, dal 2013 al 2014, ad un consolidato -4,6%, dal 2014 al 2015. L’”Italian Resilience Award” premia quei comuni e quelle aziende che tra il 2014 e il 2016 hanno dimostrato concretamente come un approccio collaborativo favorisca il percorso verso modelli di sviluppo sostenibile e faciliti il raggiungimento di obiettivi progettuali, permettendo di migliorare la resilienza, intesa come capacità di ottimizzare risorse ed energie nelle situazioni di stress e crisi ambientali.

img-20161025-wa0017

(L.P.)