Il Comune di Pianiga accoglie le richieste dei genitori ‘no vax’

PIANIGA. Il Comune di Pianiga è stato il primo del territorio ad aver votato in Consiglio Comunale lo scorso primo febbraio una delibera atta a chiedere alle autorità competenti di rivalutare la situazione di quei bambini che non hanno effettuato le vaccinazioni obbligatorie previste dalla legge.

Lo scorso mese infatti un gruppo di genitori di Pianiga e di altri comuni, si era rivolto al sindaco Massimo Calzavara, in veste sia di amministratore che di avvocato per chiedere chiarimenti e aiuto per trovare un eventuale appiglio in modo da poter far concludere ai propri figli l’anno scolastico nonostante la mancata vaccinazione.

Il Sindaco racconta le motivazioni che lo hanno spinto a portare le richieste in Consiglio: “Pur esulando l’argomento dalle competenze del comune ed indipendentemente dalle mie convinzioni, ho ritenuto che la norma avesse delle incongruenze; per casi simili infatti vi sono sviluppi diversi, in quanto nel caso dei bimbi delle scuole materne, se non sono vaccinati, non potranno terminare l’anno scolastico, mentre per quanto riguarda quelli delle elementari, con il pagamento di una multa, possono proseguire fino alla fine dell’anno.”

Votata perciò in consiglio una delibera di impegno a presentare al Ministero una richiesta per consentire ai bambini di concludere l’anno scolastico, in attesa di una normativa che regolamenti la materia. Tale delibera è stata approvata con il parere favorevole della maggioranza e del Movimento 5 Stelle, mentre il PD ha deciso di astenersi.

Il Movimento 5 Stelle precisa che la proposta è nata in realtà dal loro gruppo e che “la maggioranza si è dimostrata intellettualmente onesta riconoscendo l’importanza del tema e approvando la delibera, perché come ha giustamente ribadito il sindaco, pone in risalto la lacunosità di una legge che impone un obbligo sapendo che è nel diritto delle persone rinunciarvi, e lasciando che le conseguenze contrastino con il diritto alla continuità educativa”.

Ciò che è degno di nota, in ogni caso, è la lungimiranza della quasi totalità dei membri del consiglio di Pianiga, pronti ad accogliere una richiesta proveniente dai cittadini, a dispetto della propria personale convinzione in materia di vaccinazioni.

Sara Zanferrari