Fiesso d’Artico promuove l’educazione civica a scuola

FIESSO D’ARTICO.  Al via la raccolta firme perché l’educazione civica torni nelle scuole.
In accordo con il sindaco di Firenze, primo proponente dell’iniziativa popolare per l’educazione alla cittadinanza, il Sindaco di Fiesso d’Artico, Andrea Martellato, si fa promotore di una raccolta firme per una proposta di legge che istituisca l’insegnamento di “educazione alla cittadinanza” come disciplina autonoma e con una propria valutazione nelle scuole.

La proposta di legge è sostenuta dall’Anci e mira a reintrodurre l’educazione civica come disciplina autonoma con propria valutazione, nei curricula e nei piani di studio, affidandone l’insegnamento a docenti abilitati. In particolare, ci si pone l’obiettivo di formare i giovani cittadini al senso di responsabilità e al rispetto reciproco e di promuovere lo sviluppo civico e il valore della memoria.

Tutto questo ha l’obiettivo di lavorare alla formazione di “cittadini consapevoli”, partendo dai banchi di scuola con lo studio della Costituzione, degli elementi di educazione civica, dello studio delle istituzioni dello Stato e dell’Unione europea, dei diritti umani, dell’educazione alla legalità e dell’educazione ambientale.

Il Sindaco Martellato da sempre crede che il senso civico debba essere la base sulla quale erigere la struttura culturale delle future generazioni e perciò si adopererà per dare seguito a questa iniziativa cominciando già da oggi a mettere a disposizione i moduli di raccolta firme.

I moduli si trovano disponibili all’anagrafe del Comune. Una raccolta sarà attivata anche in piazza, sotto il gazebo, già da sabato 8 settembre dalle 9 alle 13 per poi continuare con informative e incontri nell’arco di tutto il periodo utile, che si concluderà a fine anno.

Sara Zanferrari