Fiesso d’Artico, rinnovata la Radiologia Zabeo

FIESSO D’ARTICO. Oggi pomeriggio, venerdì 29 giugno, alle 18.30, alla presenza del sindaco Andrea Martellato verrà inaugurata la nuova sede dell’ex Radiologia Zabeo di Dolo, trasferitasi il mese scorso, ora completamente rinnovata e diventata un vero centro medico polispecialistico.

La nuova sede si trova in via Riviera del Brenta 265, nel territorio di Fiesso d’Artico, in realtà a soli 900 mt dalla vecchia. La struttura CONVENZIONATA CON IL S.S.N. è in possesso da decenni della CERTIFICAZIONE ISO 9001/2008, è organizzata secondo gli standard più attuali e dotata di tutti i requisiti necessari all’espletamento di prestazioni diagnostiche di altissima qualità.

Il dottor Zabeo si prefigge l’ambizioso obiettivo che questo centro diventi il punto di riferimento in Riviera del Brenta per la sanità convenzionata e privata, offrendo oltre alle più moderne tecnologie e all’alta professionalità del personale, anche un innovativo programma di incentivazione alla prevenzione.

Il progetto si chiama Medix-Sana, è rivolto a tutti i cittadini e cerca di venire incontro alle esigenze di tutti i pazienti, anche quelle economiche. Sarà infatti possibile richiedere gratuitamente la tessera personale Medix-Sana, assicurarsi prenotazioni in tempi più brevi e accedere a scontistiche sugli esami privati di diagnostica per immagini già dal secondo esame prenotato.

Inoltre, in base alle abitudini sanitarie dei pazienti la struttura informerà i possessori di Card MediX-Sana sulle iniziative mediche e sulle campagne di prevenzione e promozione che verranno attivate durante l’anno.

Soddisfatti e pronti a partire il dottor Paolo Zabeo, Direttore Sanitario, e la figlia Martina, responsabile amministrativa,  convinti che le proposte del poliambulatorio incontreranno il favore dei cittadini rivieraschi. “Interesse primario della Struttura è da sempre quello di venire incontro alle esigenze dei nostri pazienti, anche economiche – dichiara il dottor Zabeo – Per questo motivo si è sempre cercato di mantenere le tariffe private ridotte, pur garantendo elevati standard di qualità”.

Sara Zanferrari