Fossò: progetto per adolescenti sulle relazioni affettive

FOSSO’. Comincia domenica 11 febbraio un innovativo progetto che prevede un percorso formativo ed informativo a favore di ragazzi e ragazze dagli 11 ai 15 anni, sul tema delle relazioni affettive. Il progetto, curato dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune, propone agli adolescenti una rassegna di cineforum, con programmazione in orario pomeridiano domenicale, che si svilupperà in 6 incontri, 2 al mese, coordinati da un operatore esperto nel lavoro con gruppi giovanili.

I film proposti, che saranno lo spunto di partenza per gli argomenti di condivisione, affronteranno l’affettività negli adolescenti, nei loro rapporti tra pari e con gli adulti, cercando delle connessioni con altri temi come la diversità, l’uso dei social, l’integrazione.

I 6 film saranno proiettati in Ca’ Quartiero alle 16.00 domenica 11 e 25 febbraio, domenica 11 e 25 marzo, domenica 15 aprile e domenica 6 maggio.

Soddisfatta l’Assessore ai Servizi Sociali Barbara Corrò commenta: “Questa nuova iniziativa è in continuità con le esperienze formative proposte ai genitori negli anni scorsi. La novità sta nell’offrire non solo una divertente occasione di incontro ai ragazzi ma, attraverso l’utilizzo di un’attività di Cineforum,  dar vita a spazi di condivisione, capaci di aprire al confronto e alla riflessione”.

Oltre  alle proiezioni riservate ai ragazzi, saranno abbinati tre incontri a tema per i genitori, condotti da un formatore esperto in tematiche riguardanti l’affettività e la genitorialità che si terranno presso il Centro civico ‘Gaetano Muneratti’ in Via Roma 60, il 9 febbraio, il 16 marzo e il 12 aprile alle 20.30. Inoltre, a conclusione del percorso sarà organizzata una festa di chiusura, che coinvolgerà i ragazzi che hanno partecipato alle attività.

La realizzazione di questo progetto, gestito in collaborazione con la Cooperativa Sociale Coges don Lorenzo Milani, è finanziato con i circa 3.400 euro del ‘5 x mille’ delle dichiarazioni dei redditi del 2014, che i cittadini di Fossò hanno destinato alle attività sociali del Comune di residenza.

Sara Zanferrari