La polizia di Este assume un nuovo membro. Achille, un rottweiler

Addestrato per la difesa, il cane poliziotto affiancherà i “colleghi” in divisa nelle attività di prevenzione nelle scuole e nel controllo dei parchi e giardini pubblici. Non solo: a breve, insieme ai suoi agenti-guida Achille inizierà un addestramento specifico per la ricerca delle sostanze stupefacenti e delle persone scomparse.

Tutto parte da un articolo apparso su un quotidiano locale, che riportava la notizia di un nuovo “acquisto” fatto dalla polizia municipale del Comune di Este. Il nuovo componente della squadra si chiama Achille, un rottweiler di 3 anni, che arriva da Brescia, regalo di una scuola cinofila. E’ a questo punto che interviene Roberta Sarasin, assessore al Comune di Mestrino.

“Non vorrei entrare in merito al fatto che il cane sia stato regalato da una coppia in via di separazione. Ho una mia idea ben precisa su quello che direi a questi signori se li avessi di fronte. Il cane, qualunque esso sia, non è un gioco. È per la vita! E i canili sono pieni proprio perché spesso la gente è irresponsabile. Ma questo è un altro argomento”.

Achille è un cane addestrato per vigilanza, controllo e difesa. Ovviamente non sono mancate le critiche dall’opposizione che ha definito il rottweiler una razza pericolosa.

 

 

 

 

 

“Probabilmente questi capiscono di cinofila, tanto quanto me di idraulica, cioè un tubo! – continua Roberta Sarasin – perchè il Rottweiler, che se ne dica, è in realtà un cane molto equilibrato, affabile, fedele e molto obbediente, che ha origini addirittura romane. È una delle razze più antiche che esistano.

 

 

 

In passato è stato impegnato nella polizia e nell’esercito come cane guida, o pet therapy. Purtroppo negli ultimi anni è stato demonizzato a causa di padroni non sempre adatti a lui. Non è sicuramente un cane per tutti, tantomeno da sfoggiare! E non lo dico per sentito dire, ma perché convivo con 50 kili di questo molossoide che è la mia ombra!”. Si torna sempre ai soliti luoghi comuni.

 

 

 

“Come si fa a sostenere che un cane è pericoloso? Ricordo ancora la legge del 2006 con la black list a firma dell’allora ministro Livia Turco, che segnalava i cani pericolosi. Probabilmente la sua cultura cinofila e storica aveva qualche falla visto che la stessa legge è stata contesta da Enci prima e associazione veterinari poi. Presumo infatti che l’opposizione a Este si sia fermata a quella data. Magari per loro sarebbe stato più adatto un Pincher, per contrastare la delinquenza”.

Sarasin chiude con un augurio. “Io ad Achille e alla polizia Locale, auguro di sfatare questo mito, e di dimostrare quanto il Rottweiler sia in realtà in grado di fare, se seguito nel modo giusto. A chi lo critica invece, darei da gestire un bel peluche. Al massimo si riempirà di polvere! Altro non credo siano in grado di poter avere”.

A difendere la sua tesi anche la sindaca. «Achille – ha ricordato Roberta Gallana – ha compiuto 4 anni il 27 ottobre scorso ed è stato ceduto a titolo gratuito. È stato addestrato da Aldo Taietti, specializzato in cinofilia, già istruttore dell’Arma dei carabinieri e dell’Esercito Italiano, oltre che di altre forze di polizia da oltre 35 anni, «che affinerà l’addestramento sia in materia di sostanze stupefacenti che di ricerca di persone scomparse».

 

Roberta Sarasin assessore Comune di Mestrino