L’ambulanza di Croce Serenissima riceve la benedizione

DOLO. Cerimonia d’inaugurazione dell’ambulanza dell’associazione Croce Serenissima Riviera del Brenta la scorsa domenica al Duomo di san Rocco a Dolo.

Associazione fondata esattamente 3 anni fa, ma che ancora non era partita con la propria attività principale, ha finalmente ottenuto le necessarie autorizzazioni e da qualche settimana è stata abilitata al trasporto dei malati. E’ inoltre in attesa di poter effettuare anche l’attività di assistenza nelle manifestazioni pubbliche.

L’ambulanza è stata comprata in buona parte con fondi donati dalla ditta Daniele Gobbo e rappresenta l’inizio, di un servizio unico in Riviera, dicono i fondatori dell’associazione.

Presenti alla cerimonia della benedizione assieme al parroco del Duomo dolese Don Alessandro Minarello e a una ventina di volontari dei Croce Serenissima, anche il consigliere regionale Franco Ferrari, l’assessore Matteo Bellomo e l’assessore di Mira Vanna Baldan.

Presenti anche i formatori dottor Angelo Majoni, il dottor Marchese e la dottoressa Colucci dell’Usl 3 Serenissima, oltre all’avvocato Stefano Marrone, all’architetto Mario Marchiori e ai Dirigenti della Casa di Riposo della Residenza Riviera del Brenta, che vedrà i propri ospiti usufruire del servizio. Il presidente Giuliano Salvagnini ha commentato: “ E’ un momento importante che mi emoziona e mi commuove perché il progetto partito 3 anni fa è finalmente decollato. Devo ringraziare tutti coloro che hanno creduto in questa iniziativa e spero che ci sarà molto sostegno in futuro anche da parte di altri, sia dal punto di vista economico che operativo”. E continua: “Il nostro  è un servizio unico in Riviera del Brenta e vuole essere di sostegno a chi soffre ed ha bisogno di aiuto. Un ringraziamento particolare a chi ha formato i volontari fornendo la propria consulenza gratuita. Vorrei fare un appello agli amministratori pubblici locali perché ci siano vicini e ci sostengano nella nostro impegno.”

Sara Zanferrari