Nuova sede Atvo

SAN DONA’. Nuova sede Atvo nell’ex Silos, fatto il sopralluogo nella struttura nata come centro direzionale. Ora c’è la volontà di acquisire la sede con partner la Confartigianato. Il presidente Atvo Fabio Turchetto e il direttore Stefano Cerchier, accompagnati dal presidente dell’associazione degli artigiani Nazzareno Ortoncelli hanno effettuato un sopralluogo per verificare lo stato di conservazione dell’edificio. Con loro, il sindaco Andrea Cereser. “Quella potrebbe essere un’ottima soluzione per noi – ha confermato Turchetto – oltretutto in un momento in cui la base d’asta di acquisto è scesa ad un prezzo più interessante”. Per il trasferimento degli uffici, ad Atvo sono necessari circa 2.000 metri quadrati, esigenze che diventano compatibili con quelle di Confartigianato. Si tratta di un edificio a cinque piani, con circa 700 metri quadrati a piano.

Il sopralluogo, necessario perché l’ex Silos è chiuso ormai da oltre dieci anni (l’inaugurazione risale al 2006) è servito per capire quanto dovrà essere investito per rimetterlo in funzione. “Abbiamo rilevato che non viene eseguita la manutenzione da oltre sei anni – commentano all’unisono Turchetto e Ortoncelli – e per questo si dovrà eventualmente intervenire sugli impianti. Inoltre abbiamo rilevato delle infiltrazioni di umidità su tutto il piano terra. Tutta l’impiantistica è da sistemare. Tutte considerazioni che ci pongono delle perplessità. Quindi, pur rimanendo l’interesse da parte di entrambe le realtà, gli interventi che dovranno essere eseguiti, che abbiamo riscontrato dopo questo sopralluogo, pongono Atvo e Confartigianato nella condizione di fare alcune riflessioni”.

Il sindaco Cereser ha sottolineato la collaborazione tra Atvo e Confartigianato: “Sono due soggetti forti per quanto riguarda l’economia Sandonatese. E’ importante questa collaborazione che sta nascendo in merito all’interessamento nei confronti della struttura ex Silos: senza la sinergia non si arriva da nessuna parte”.

 

 

 

Giovanni Cagnassi