Parte il ‘totosindaco’ a Mira

Si avvicina il momento delle elezioni comunali a Mira e scendono in piazza le varie liste per cercare di accaparrarsi la poltrona sulla quale attualmente il sindaco pentastellato Alvise maniero che, però, ha dichiarato di non volersi ricandidare.
In attesa di scoprire se il Movimento 5 Stelle proporrà, come sembra, il giovanissimo Michele Pieran, si sta componendo il puzzle degli altri schieramenti e sinora sono già sei le liste e, conseguentemente, i pretendenti alla massima carica istituzionale locale.

 

Ricapitandolo, abbiamo il giornalista Marco Dori che sarà il candidato per il Pd, Vanna Baldan, in lizza anche alle comunali del 2012, che si presenta per la lista civica ‘Gente di Mira’, Fabio Zaccarin, ex presidente del consiglio comunale con Carpinetti, che si presenta con la civica ‘Noi domani’, Fabiano Fattoretto, sostenuto dalla lega Nord, si presenta con la lista ‘Una grande Mira’, Paolo Pizzolato sarà il candidato di ‘Prima il Veneto’ mentre Paride Orfei guida l’omonima lista che rappresenta la destra mirese. Uno spiegamento già folto ma che dovrebbe aumentare con la candidatura del Movimento 5 Stelle e non si possono escludere ulteriori inclusioni.

Mira conta una popolazione di quasi 40.000 abitanti e, quindi, nel caso non vi fossero liste che nel primo turno non raggiungessero il 50% +1 dei voti, si andrebbe al ballottaggio. Un’eventualità che riguarderà le due liste che avranno ottenuto il maggior numero di voti. E com’è successo proprio nel 2012, non è detto che quella che ne aveva ottenuti di più nel primo turno poi si aggiudichi la vittoria. proprio cinque anni vi è stato un clamoroso ribaltamento e la vittoria del Movimento 5 Stelle ai danni del Pd. Difficile, perciò, affermare ora chi sarà favorito alla corsa per la poltrona di sindaco visto che le variabili sono molte e spesso imprevedibili.

Lino Perini