Primi cartelli del Controllo di Vicinato a Paluello e San Pietro di Stra

STRA. A soli 8 mesi dal primo incontro informativi e 7 mesi dalla prima riunione tecnica con quanti avevano dato la propria disponibilità, ecco che parte il Controllo di Vicinato a Stra.

A settembre erano stati consegnati gli adesivi di riconoscimento del CDV a tutti i volontari, circa 150, da apporre esternamente alle proprie abitazioni per segnalare la mappatura delle adesioni. In questi giorni sono stati posizionati i 15 cartelli sul territorio nelle frazioni di Paluello e San Pietro di Stra, mentre a breve saranno collocati in numero analogo anche nel capoluogo.

Ricordiamo la suddivisione dei 9 gruppi, in modo da coprire le varie zone del territorio comunale e così denominati: Villaggio dell’Amicizia Paluello, Madonnina Paluello centro, Via Pertile Paluello, Barbariga Paluello e San Pietro, Don Minzoni San Pietro, San Pietro Centro, San Pietro Sud, Loredan Pisa San Pietro, Stra Centro.

L’Assessore ai lavori pubblici Mario Ferraresso, promotore dell’iniziativa, osserva come allo stato attuale non ci sia una vera e propria emergenza a causa di furti sul territorio, ma che ha voluto attivare l’iniziativa Controllo di Vicinato per tutta una serie di ricadute positive che non hanno a che fare solamente con questa problematica: “L’iniziativa controllo di vicinato è positiva  – dichiara Ferraresso – perché fa rivivere il rapporto di buon vicinato che esisteva una volta, quando i cittadini avevano un senso di appartenenza al proprio territorio e si incontravano fra loro”.

Inoltre ricorda “compito dei volontari non è segnalare alle forze dell’ordine solo movimenti sospetti e/o furti, ma anche abbandono di rifiuti e tutto ciò che afferisce alle problematiche ambientali, nonché eventuali situazioni di disagio di altri cittadini”.

Grande collaborazione ed aiuto, grazie all’esperienza partita già da tempo a Fiesso d’Artico, è stata data da Mauro Pennazzato, referente CdV per Fiesso, ai gruppi e all’amministrazione.

Sara Zanferrari