Questione di cultura

Quando il background aziendale fa la differenza

Un’azienda è un organismo vivente, cresce e cambia con i dipendenti che la guidano e, con il decorrere degli eventi, muta anche la sua cultura, un aspetto che sempre più spesso viene tenuto in considerazione dai talenti in fase di valutazione di nuove opportunità.
Ma in fase di colloquio la tendenza sarà quella di sentirsi dipingere l’azienda come il miglior posto del mondo.
Come fare  quindi per raccogliere informazioni utili a farsi un quadro chiaro della situazione?
Come spesso accade Linkedin inizia ad essere un valido supporto: scovare fra i propri contatti chi nell’azienda ha operato e chiedere un’opinione è un passo davvero facile da fare. Ma attenzione a trarre le conclusioni in modo obiettivo.
C’è poi l’esperienza “on-site”. Durante il colloquio osservare il personale all’opera può fornire utilissime indicazioni: facce, frasi, portamento, tutto impregna l’aria che si respira e gli dona una sfumatura più o meno piacevole.
Infine a colloquio prestare attenzione alle proprie sensazioni: se vi siete sentiti a disagio probabilmente il match fra la vostra cultura e quella aziendale con è così elevato.
Marco Garbin