Rivoluzione a Jesolo nella raccolta dei rifiuti con il nuovo sistema spinto

Intanto sono previsti 300 euro di multa per chi getta i rifiuti dal Paese al lido. Alisea ha introdotto il divieto di “migrazione”.

Sono le novità annunciate dal presidente Gianni Dalla Mora e il direttore Mauro Babieri. Negli ultimi tre anni sono stati fatti enormi passi in avanti nella raccolta differenziata. Nel 2016 è stato superato il 50% e nel 2017 siamo quasi al 53%. A Jesolo Paese e nelle frazioni, dove il porta a porta spinto è in atto dal 2007, vengono introdotte alcune variazioni. “Si toglie un giro di raccolta settimanale del secco (prima erano due la settimana)”, illustra il presidente Dalla Mora, “e viene introdotto un giro di raccolta del verde vegetale che prima non c’era. Con l’eliminazione di un giro del secco, comunque viene garantita la consegna di contenitori capienti per che utilizza pannolini e pannoloni. La raccolta del verde vegetale dovrebbe consentire un risparmio con i minori costi di smaltimento”.

Agli utenti della zona di Jesolo Paese e Frazioni, dove di applica il porta a porta spinto, viene consegnato gratuitamente il contenitore di 240 litri con le ruote per la raccolta del verde. Sabato scorso ne sono stati consegnati ben 650 contenitori. La consegna proseguirà a Jesolo e nelle frazioni fino a febbraio. Comunque si può ritirare il contenitore anche presso l’Ecocentro di Via La Bassa Nuova il lunedì mattina e pomeriggio”.

“Novità importante”, ricorda il presidente, “è una modifica del regolamento comunale sui rifiuti, che prevede la sanzione di 300 euro per coloro i quali, abitando a Jesolo Paese e frazioni, e quindi beneficiano del servizio porta a porta spinto, conferiscono i rifiuti nei contenitori stradali a Jesolo Lido. E’ dunque vietata la migrazione dei rifiuti, cosa che è accaduta spesso in questi anni.

“La raccolta differenziata è un obbligo”, conclude, “e anche a Jesolo Lido viene effettuata. Non è vero quello che spesso viene detto che a Jesolo Lido non c’è la raccolta differenziata, ma la modalità è diversa”.

Per Jesolo Paese e frazioni è previsto il porta a porta spinto. A Jesolo Lido la raccolta differenziata stradale, organizzata lungo strade, vie e piazze, dove sono collocati contenitori di vari colori per il conferimento di tutte le frazioni di rifiuto. Per alberghi, strutture ricettive, ristoranti e pizzerie, nel periodo aprile-settembre, viene effettuato un vero porta a porta con raccolta giornaliera presso le utenze di tutte le frazioni di rifiuto.

Giovanni Cagnassi