Il Cittadino

Rovigoracconta, il festival dei libri e della musica

Decine di appuntamenti in piazza. E per la chiusura presente anche Stefano Benni con il suo nuovo libro

Rovigo. La primavera culturale del polesine è iniziata. Vi avevamo già raccontato che a Rovigo stavano proseguendo lavori e progetti per il Maggio rodigino. Ora sono iniziati gli appuntamenti e la città si è riempita di autori, di libri, di persone e di cultura con Rovigoracconta, il festival dei libri e della musica.

Rovigoracconta festival libri musica

La rassegna

La rassegna, interamente dedicata ai libri e alla musica, è organizzata da Mattia Signorini e da Sara Bacchiega ed è ormai giunta alla sua sesta edizione. Slogan della mostra è “Siate coraggiosi”, un invito ad abbattere muri e confini e scoprire il meglio nelle diversità.

Ad aprire i battenti, la sera di venerdì 3 maggio, Michele Serra che ha presentato in Piazza Vittorio Emanuele «Le cose che bruciano» (Feltrinelli), un viaggio comico e rabbioso nei problemi dell’attualità.

Ad intrattenere il folto pubblico poi Gianrico Carofiglio, magistrato e scrittore, che ha presentato «La versione di Fenoglio» (Einaudi), storia di un’amicizia difficile tra un anziano ed un giovane.

Rovigoracconta festival libri musica

Gli incontri di Sabato 4 maggio

Gli incontri di cultura sono poi proseguiti il giorno successivo fin dal mattino. Grande pubblico alla presentazione di «La luce che resta» (Garzanti), il nuovo romanzo di Evita Greco, che racconta dell’essere madre e del sentirsi figli.

Significativo anche l’appuntamento in Accademia dei Concordi con la proclamazione dei finalisti del concorso letterario in memoria di Sergio Garbato organizzato dalla fondazione Banca del Monte.

Nel pomeriggio incontro al Cosmopolitan in Corso del Popolo con Frankie hi-nrg mc, pioniere del rap in Italia, pronto a presentare il suo nuovo libro, «Faccio la mia cosa» (Mondadori).

Alle 17.30 il pubblico è stato protagonista di un momento di riflessione con la lectio magistralis di Paolo Rumiz che ha parlato del suo nuovo libro «Il filo infinito», un viaggio alla scoperta dei monaci benedettini per comprendere meglio l’Europa di ieri e di oggi.

Rovigoracconta festival libri musica

Gli appuntamenti di Domenica 5 maggio

Il festival è proseguito anche domenica 5 maggio, con una giornata fittissima di incontri, in un clima piovoso e autunnale.

In Piazza Garibaldi, Francesco Piccolo ha presentato «L’animale che mi porto dentro» (Einaudi), storia di uomini e debolezze. Nel pomeriggio, il progetto ArTVision+ si è presentato in anteprima nazionale in Pescheria Nuova per promuovere la cultura e il turismo del Polesine.

Presente anche Filippo Caccamo, che all’Osteria dei Trani ha presentato «Vai tranquillo» (Mondadori).

Interessantissima anche la presentazione del nuovo romanzo di Marco Missirolli, «Fedeltà» (Einaudi).

Cultura anche per i più piccoli

Non sono mancati neppure gli appuntamenti dedicati ai più piccoli, che hanno compreso presentazioni di libri e laboratori interattivi.

Nel portico del Teatro Sociale i bambini hanno potuto assistere ad uno spettacolo interattivo di burattini, ma anche a numerosi giochi a squadre per figli e genitori.

Nella sera di sabato, un ulteriore laboratorio per bambini organizzato dagli Astrofili Polesani, che hanno creato un viaggio interattivo nello spazio. Alla scoperta di tutti i segreti degli astronauti, a 50 anni dallo sbarco del primo uomo sulla luna.

Rovigo ha voglia di cultura

Nel corso di questa manifestazione la città tutta ha dimostrato una gran voglia di cultura. Grande partecipazione da parte del pubblico, che ha affollato gli spazi del centro cittadino per sentir parlare di cultura, di musica, di libri.

Rovigoracconta ha dimostrato di essere una manifestazione molto seguita e molto utile per lo sviluppo culturale del Polesine, sicuramente da riproporre in futuro.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close