San Donà di Piave, approvato l’accordo per la nuova autostazione

Accordo Comune – Atvo per la nuova autostazione approvato dal Consiglio comanale di San Donà di Piave nell’ambito del progetto Porta Nord. Rush finale verso la nuova stazione integrata ferro – gomma, cardine del progetto finanziato alla fine dello scorso anno nell’ambito del Bando Periferie. E, contemporaneamente, riqualificazione dell’area dell’attuale stazione Atvo con la previsione di un supermercato e di un parcheggio ad uso dei cittadini. La delibera approvata dal Consiglio comunale, infatti, prevede che lo spazio restrostante l’attuale struttura di piazza IV Novembre, di circa 3.280 metri quadrati su 5.500 complessivi, sia riclassificato da servizi in edificabile, per permettere gli interventi di riqualificazione urbana per la realizzazione di una media struttura di vendita, ovvero un supermercato con superficie non superiore a 1.500 metri quadrati. Negli stessi spazi, una volta trasferito il terminal Atvo, sorgeranno ampi parcheggi ad uso del centro cittadino.

Cuore dell’intevento, la riqualificazione dell’area tra via Pralungo, via Ereditari e via Silos, attorno all’ex Cantina Sociale, a partire dal recupero ambientale dell’area lungo il canale Silos, conservando il corso d’acqua per favorire la biodiversità e consentire usi ricreativi per la cittadinanza. In quest’area il Comune cede ad Atvo uno spazio di propria proprietà, accanto all’ex Cantina. A sua volta l’Azienda di trasporti acquisisce lo spazio antistante da Cantina Sociale per realizzare un parcheggio ad uso pubblico, concedendone quindi utilizzo al Comune. Inoltre Atvo provvederà, oltre che alla progettazione ed  esecuzione della stazione e del parcheggio, anche alla sistemazione della viabilità di accesso.

Pierluigi Tamburrini