San Donà di Piave , inaugurato il nuovo percorso ciclabile e pedonale su via Roma

Alcune classi delle scuole Alberti e Volterra a festeggiare la conclusione dei lavori del nuovo percorso per raggiungere in sicurezza le scuole e gli impianti sportivi. Inaugurazione, ieri mattina, del tracciato ciclabile e pedonale lungo via Roma. Intervenuti, insieme al sindaco Andrea Cereser e all’assessore alla mobilità Lorena Marin, il personale del servizio tecnico del Comune, che ha progettato l’intervento, i titolari e una rappresentanza delle maestranze della Fratelli Demo Costruzioni, ditta esecutrice, il comandante Marino Finotto della Polizia locale, i dirigenti scolastici dell’Alberti Vincenzo Sabellico e del Volterra Erminia Bosnia.

E soddisfazione da parte dei residenti che chiedono il prolungamento dell’intevento fino a via Firenze. «E il colpo d’occhio sulla nuova strada è davvero spettacolare»sottolinea  il sindaco Andrea Cereser che ricorda gli interventi di prossima realizzazione: «Dal rifacimento di via XIII Martiri a via Ancillotto fino a viale Libertà, costituiscono un’unica dorsale, con cui raggiungere in sicurezza, a partire dalle frazioni di Fossà e Fiorentina, la cittadella scolastica e sportiva, oltre a Mussetta e Noventa».

Cancellate le fenditure e gli avvallamenti sull’asfalto causate ai marginei della strada dalle radici dei pini marittimi, essenza non autoctona. L’alberatura è stata sostituita con frassini. La scelta risponde alla logica di reintrodurre piante locali, al posto di essenze esterne introdotte in altri anni. Realizzato, sul modello di via Dante, un’ampio percorso ciclabile e pedonale a a raso con cordonata di protezione. L’intervento, interamente progettato da tecnici comunali, quindi senza spese per l’amministrazione, giunge fino all’incrocio con via Milano, dove si è svolta l’inaugurazione odierna. Il percorso è illuminato interamente a led di nuova generazione.

«Al di là della prima motivazione dell’intervento, ovvero risolvere un problema molto noto, i danni al fondo stradale causati dalle radici delle alberature, si realizza un’importante connessione che si aggiunge a una rete cittadina di percorsi ciclopedonali di quasi 40 km«– spiega l’assessore ai lavori pubblici Lorena Marin – Ora le ciclabili vanno utilizzate: l’invito, che rivolgo innanzitutto ai giovani, è di essere il cambiamento, a partire dalle piccole abitudini della quotidianità. Il modello sono i bimbi del Pedibus e l’inquinamento che fanno risparmiare divertendosi in compagnia».

Pierluigi Tamburrini