Il Sestante risponde. Vaccinazioni obbligatorie. Pericoli o no?

Sulle vaccinazioni ora entra in gioco anche il conflitto di interessi.

Gentile Direttore, il codacons ha dovuto denunciare l’ente agenzia italiana del farmaco, ente preposto ad aggiornare e monitorare eventuali anomalie di qualsiasi farmaco compreso i vaccini e renderli pubblici , ha dovuto aspettare 2 anni e ricorrere alla magistratura. Finalmente hanno ottenuto, grazie ai magistrati, i dati e li hanno resi pubblici,leggeteli e fatevi da soli la vostra idea, sono dati ufficiali e sottostimati.

Cit. V. Zanetti
RIASSUNTO DELLA CONFERENZA DEL CODACONS – VACCINI

In sostanza AIFA evidenzia, negli anni 2014, 2015, 2016:
– un totale di 21.658 reazioni avverse (8182, 7892, 5584)
– di cui 3.351 solo da esavalente (infanrix hexa) (1857, 992, 702)
– di cui 454 gravi (danni neurologici)
– di cui 5 decessi (neonati prematuri vaccinati a 2 mesi e mezzo/3 con infanrix e prevnar, due dei quali anche rotavirus) due in piemonte, 1 in lombardia, 1 in sicilia, 1 basilicata.

Dal 2005 al 2015 + 40% di aumento di bambini con deficit del neurosviluppo in Italia perchè l’alluminio contenuto nei vaccini è neurotossico e facendo più vaccini insieme ravvicinati si supera la soglia facilmente (i 5 morti hanno subito vaccini in simultanea).

Per ottenere i dati dall’AIFA il CODACONS ha dovuto fare denuncia ed è partita una inchiesta (per omissioni di atti di ufficio) dalla Procura della Repubblica di Torino.
I dati sono comunque sottostimati (si rifanno solo alle segnalazioni) e c’è da pensare che l’AIFA stia occultando documentazioni in merito alla farmacovigilanza (dichiarazioni on. Zaccagnini)

La ministra Lorenzin è stata denunciata alla Procura della Repubblica in quanto PUR ESSENDO A CONOSCENZA DI QUESTI DATI dal 10 maggio, non li ha resi noti al parlamento, ed ha comunque emesso il decreto il 19 maggio IGNORANDO I DATI di portata di gran lunga superiore al famoso “1 su un milione”

 

http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2017/05/30/vaccini-codacons-denuncia-ministro-lorenzin-e-laifa_c6081b9b-d076-49fd-8be5-495eba9bb452.html

Il decreto legge è tutt’ora coperto da segreto.

Il Codacons chiede:
– no all’obbligo laddove non ci sia epidemia
– esami prevaccinali
– vaccini singoli

Qualche giorno fa ho ricevuto questo messaggio. Per mia natura dei messaggi cosi, NON mi fido, ma se la cosa m’interessa cerco riscontri!

Ero convinto che notizie cosi sarebbero state di dominio pubblico, per tanto avevo dei seri dubbi sulla veridicità! Ho cercato i riscontri e li ho trovati! Questa è laconferenza stampa della CODACONS:

Detto questo, a corroborare ulteriori dubbi su questo sistema d’imposizione vaccinale vi sono altri elementi: il 29 settembre 2014 l’AIFA con il un comunicato N°387 scriveva: “A seguito di un convegno mondiale svoltosi negli Stati Uniti, l’Italia è stata designata a guidare per i prossimi 5 anni ( 2020 ) le strategie per le campagne vaccinali nel mondo! I responsabili all’epoca erano: il Ministro Lorenzin e tale Sergio Pecorelli ( Presidente Aifa ) , tale Pecorelli che nel dicembre del 2015 è stato costretto a lasciare l’Aifa per un CLAMOROSO CONFLITTO D’INTERESSI!!!!!!!”

http://www.corriere.it/cronache/15_dicembre_16/conflitto-interessi-farmaci-pecorelli-lascia-l-aifa-43651672-a402-11e5-900d-2dd5b80ea9fe.shtml

GUARDA CASO….. dopo questo annuncio, e con l’introduzione del vaccino esavalente i guadagni per le case farmaceutiche sono passati da 110.000.000 mil annui a circa 1.000.000.000 all’anno! Basterebbe questo per far alzare le antenne! E se non bastasse basta dare un’occhiata al link che riporto

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=1748

Qualcuno mi ha fatto questa domanda: I tuoi figli sono vaccinati? Io ho tre figli! 19, 18 ed 11 anni e sono tutti vaccinati! I dubbi arrivano con la consapevolezza! Più si va avanti e sempre meno mi fido di uno stato “canaglia” di uno stato “svenduto”, di una classe politica bieca, affarista, e sempre più prona al miglio offerente. I primi politici Italiani si davano al paese gratuitamente con spirito costruttivo e sociale, non ricevevano alcun compenso, oggi vedi politici che non hanno mai fatto un giorno di lavoro in vita loro diventare ricchi. Questo stato, questa democrazia fanno schifo e la cosa è quotidianamente sempre più smascherata! Io non ho competenze mediche per dire se sia giusto o meno vaccinare (con questi vaccini) ma il dubbio sulla competenza di una diplomata al liceo classico come il Ministro della Salute la Sig.ra Beatrice Lorenzin è assai forte se consideriamo che il suo “consulente principale” tale Sig. Sergio Pecorelli ha dovuto lasciare l’incarico dell’AIFA per CLAMOROSI CONFLITTI D’INTERESSI!!!

Roberto Agirmo

Caro Roberto, mi permetto di darle del tu, la questione è spinosa e di difficile soluzione. Ci sono più fattori in campo e più voci da sentire: dal ministero della salute all’Istituto Nazionale della Sanità ma è innegabile che una regione come il Veneto sia al momento leader nelle vaccinazioni pur non avendone l’obbligo di legge. Per alcuni la soglia del pericolo è superata a quota 95%, per altri con il 92% (e in Veneto abbiamo una media che sfiora il 93%). Detto questo lascerei a chi di dovere prendere una decisione (in questo caso la Corte Costituzionale) che non solo è organo supremo di competenza in materia ma, sono certo, se rilevasse conflitti di interesse non mancherebbe di farlo notare alla più alta carica dello Stato. Cordialmente, il Direttore