Sicurezza stradale in aumento

Mirano –  Via Caltana a Scaltenigo, via Accoppè Fratte e via Scortegara nei pressi di villa Bianchini: queste tre strade nel Comune di Mirano saranno presto interessate da nuove installazioni semaforiche, grazie alle quali aumenterà la sicurezza per gli utenti della strada.

 Lunedì 15 gennaio inizieranno i lavori per i semafori a chiamata sui due attraversamenti pedonali di via Caltana nel centro di Scaltenigo, quello di fronte alla chiesa e quello di fronte alla scuola materna. Oltre ai semafori saranno installati anche dei pannelli che indicheranno agli automobilisti la velocità tenuta e radar che, in caso la velocità tenuta superi i 50 km/h, faranno diventare rossi i semafori. Il costo totale dell’intervento è di 33.000 euro e, nonostante il tratto sia di competenza metropolitana, è stato sostenuto dal Comune di Mirano.

Inoltre a breve l’attraversamento pedonale di via Parauro, posto subito dopo l’ingresso posteriore del parco di villa Belvedere, sarà dotato di un ripetitore semaforico che permetterà la fermata degli automezzi prima di arrivare a ridosso dell’impianto semaforico a chiamata già esistente. Per aumentare la sicurezza di questo attraversamento si interverrà quindi raddoppiando le lanterne dell’attuale impianto. La spesa complessiva è di 5.200 euro.

Infine, un progetto per rendere più sicuro il transito automobilistico in via Accoppè Fratte. Grazie a un’intesa con la Città Metropolitana di Venezia, gli incroci con via Caorliega e via Braguolo-via Canaceo saranno dotati di semafori. Anche questi impianti saranno dotati di pulsante di chiamata per favorire l’attraversamento pedonale. Progettazione e spesa (circa 50.000 euro), in questo caso, saranno a carico della Città Metropolitana.

n.s.