"Il farmacista" risponde

Disciplina dell’orario di servizio

Riccardo Barbisan, consigliere regionale del gruppo Lega, è il primo firmatario della proposta di legge “disciplina dell’orario di servizio, dei turni e delle ferie delle farmacie”, che ha ottenuto il parere della I° commissione e che ora approda in aula.

Le motivazioni

“Pensiamo all’ansia di un genitore che, in piena notte, ha bisogno di un termometro per il figlio malato o di latte in polvere e che non sa a chi rivolgersi – chiarisce Barbisan -. Si tratta di una “legge manutenzione”, che adegua la legislatura attuale al decreto legge 24/01/2012. Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività”. In pratica, una volta approvata la riforma, i farmacisti saranno obbligati a vendere anche nel turno notturno i dispositivi medici come termometri o macchine per l’aereosol, oppure latte o prodotti per la prima infanzia. Cosa che oggi avviene solo se il farmacista ne ravvisa l’urgenza. Con l’approvazione di questa legge non sarà più così.

La comunicazione

Un altro aspetto fondamentale della proposta di legge riguarda la comunicazione. Innanzi tutto le Usl dovranno attivare un portale web oppure un’app, che permetteranno ai cittadini di poter consultare anche da casa, in qualsiasi momento, l’elenco delle farmacie di turno. Inoltre, è prevista una collaborazione più stretta tra Ulss che permetterà di esporre cartelli con l’elenco delle farmacie di turno non solo della propria Ulss, ma anche di quelle vicine.

Federfarma

In attesa di conoscere il testo definitivo, il presidente di Federfarma Veneto, Alberto Fontanesi, ha espresso soddisfazione per una proposta di legge che costituisce un ulteriore passo verso la farmacia dei servizi.

Lucio Zanetti

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close