"Il farmacista" risponde

Parafarmacie, in ddl 5stelle proposta per superare nodo. Sileri: esperienza da ripensare

Con il nuovo Ddl dei 5Stelle, validità alle parafarmacie, conferma della validità della pianta organica, vendita di alcuni farmaci e confezioni senza obbligo di presenza del farmacista, nuovo concorso straordinario per nuove sedi, ampliamento dei contesti in cui prevedere la figura del farmacista, incompatibilità tra titolarità di farmacia e di esercizi di vicinato. Queste le intenzioni e le previsioni della proposta di legge, non ancora depositata, illustrata da Pierpaolo Sileri, senatore M5s Presidente della12ª Commissione Igiene e sanità, in occasione degli Stati generali della farmacia organizzato a Roma.

La proposta

Una proposta, ha spiegato Sileri, che intende trovare una «soluzione all’annosa questione delle parafarmacie cercando di accontentare tutti, le parafarmacie che chiedono di ampliare il servizio effettuato, con richieste più o meno dirompenti, e le farmacie preoccupate da ulteriori liberalizzazioni e nella consapevolezza che il farmacista non è solo un commesso che apre un cassetto e consegna un farmaco».

Il Ddl

«Questo ddl – ha affermato il senatore pentastellato – intende ribadire la centralità della farmacia confermando l’istituto della pianta organica, come strumento efficace di programmazione, e utilizzare le sedi farmaceutiche istituite e non aperte nei luoghi ad alto afflusso di pubblico, e quelle non ancora assegnate e bandire un nuovo concorso riservato ai titolari di farmacia rurale sussidiata ai titolari di farmacie soprannumerarie e ai farmacisti proprietari di parafarmacia e ai farmacisti non titolari. In tal modo si consentirà ai molti giovani laureati in farmacia e a quelli che si erano risolti ad aprire una parafarmacia di diventare titolari di una farmacia. Inoltre, vuole ripensare l’esperienza della parafarmacia introducendo anche in Italia la possibilità che alcuni farmaci individuati dall’Aifa siano liberamente venduti negli esercizi di vicinato e nei centri di grande distribuzione senza la necessità della presenza categorica del farmacista».

Lucio Zanetti

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close