"Il farmacista" risponde

Psicologo in farmacia

Psicologo in farmacia, Federfarma Roma comunica ai titolari le linee guida per regolare la collaborazione fra farmacista e specialista.

Cosa può fare lo psicologo

Lo psicologo può svolgere le consulenze in farmacia in uno spazio dedicato a sua disposizione, nel rispetto della discrezione e della privacy del cittadino, per un massimo di sei incontri a utente, e gli andrà riconosciuta un’adeguata remunerazione stabilita con la farmacia, anche usando finanziamenti a cura di enti o associazioni.

Le indicazioni

Queste alcune delle indicazioni contenute nelle Linee di indirizzo elaborate dal Gruppo di Lavoro costituito presso il Consiglio Nazionale Ordini Psicologi (Cnop), con la partecipazione del Ministero della Salute, di Federfarma, di Assofarm per agevolare l’accesso a forme di assistenza.

Le competenze dello psicologo

In merito alle competenze, il professionista deve disporre di strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione e le attività di riabilitazione e sostegno, ma anche di una preparazione adeguata al miglioramento degli stili di vita. Queste prerogative favoriscono la presa in carico del paziente, che prima. Il professionista deve poter disporre di un luogo nella farmacia adeguato alla tutela del decoro e della privacy del cittadino.

Nei casi più gravi

Il servizio può prevedere sino a sei incontri per paziente, nel caso di situazioni più complesse, il professionista dovrà indirizzare il cittadino presso adeguate strutture sanitarie o professionisti specializzati. Il cittadino deve essere infatti messo nelle condizioni di partecipare attivamente e in modo consapevole al piano terapeutico. Lo psicologo di fa inoltre promotore di campagne preventive per la salute pubblica, come negli ambiti dell’invecchiamento, della salute della donna, delle dipendenze.

La spesa per lo psicologo

Per quanto concerne l’aspetto remunerativo, il servizio è gratuito per il cittadino, prevista una remunerazione per il professionista legata all’accordo economico fra farmacia e psicologo. Lo psicologo si impegna tuttavia a seguire l’utente esclusivamente nel contesto della farmacia.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close