"Il farmacista" risponde

Remunerazione, Coletto: riforma prioritaria

Per Coletto «Il farmacista ha pienamente diritto alla giusta remunerazione per il servizio che rende sul territorio, a fianco di Mmg e pediatri di libera scelta». «non si può pretendere che la farmacia diventi solo un centro di erogazione di servizi sanitari, se non si generano le condizioni per la sua sostenibilità».

Luca Coletto

Questa la riflessione del Sottosegretario alla Salute Luca Coletto sul tema della remunerazione. Presente durante l’incontro con i rappresentanti di Farmacieunite, Coletto ha espresso il suo pensieroo

L’intervento del Mef

Coletto ha assicurato ai rappresentanti che il problema, da tempo all’attenzione della politica, verrà affrontato dal Ministero di concerto con il Mef. «Anche in occasione della predisposizione del Patto per la Salute che stiamo discutendo con le Regioni».

L’esempio Veneto

Al sottosegretario “non sfugge certamente che la partita della remunerazione è strettamente connessa anche alla scelta delle modalità di distribuzione del farmaco”. «In Veneto abbiamo spinto sulla Dpc, non solo perché offre più garanzie di controllo e trasparenza della diretta. Ma perché può essere uno strumento di condivisione e partecipazione di tutti i soggetti della filiera, guardando anche a una maggiore aderenza alle terapie». 

Lucio Zanetti

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close