Il fresco incanto del Portogallo

Lisbona Portogallo
Veduta sulla città di Lisbona

Lisbona

Situato all’estremo ovest del continente europeo, il verde Portogallo sta vedendo aumentare costantemente, negli ultimi 2-3 anni, il flusso dei turisti di ogni parte del mondo che lo eleggono a meta delle loro vacanze. Ma quanto questa preferenza è davvero giustificata e quanto invece è frutto di una moda del momento?Lisbona Portogallo F

La verità è che, in tutte le stagioni, il Portogallo svela, tra i dolci pendii delle sue ininterrotte colline, tanti tesori, ancora permeati di una preziosa freschezza.

La capitale, Lisbona, solo nella sua regione offre già così tante bellezze da poter occupare tranquillamente un paio di settimane di vacanza, quale che sia la stagione prescelta.

Spostamenti facili

Lisbona Portogallo

Raggiungere e conoscere Lisbona è facile perché qui i mezzi di trasporto pubblici sono davvero efficienti e fruibili. Dall’aeroporto si può prendere la metropolitana, e poi in città muoversi con questa o, per spostamenti più esterni, il treno, ad essa collegato. Volendo poi raggiungere altre località (e ce ne sono di molto interessanti) poste al di là del Tago, il fiume sulla cui riva nord sorge la capitale, è disponibile anche il traghetto. Tutti i mezzi di trasporto sono utilizzabili, volendo, con un’unica tessera prepagata e ricaricabile chiamata “Zapping”, che rende gli spostamenti davvero semplici e veloci.

Cosa vedere

A Lisbona centro i luoghi da visitare sono davvero tanti: dalla Basilica da Estrela, con il suo graziosissimo “Jardim”, a Piazza del Mercato, con l’imponente Arco, dal meraviglioso monastero dos Jerónimos (cioè “dei Gerolamini“) ai vari musei (tra cui il Gulbenklan e il museo delle carrozze) e parchi cittadini (da non perdere Parque Edoardo VII).

Monastero Lisbona Portogallo

Ammirando i pittoreschi tram che circolano allegri e sbarazzini per la città, vale la pena poggiare i piedi sul tipico lastricato a mosaico, la famosa “calçada portuguesa, camminando lungo le stradine che, salendo e scendendo, seguono l’ondulazione del terreno. Si possono scoprire così, a passo lento, edifici dalla caratteristica architettura, pareti decorate con la classica piastrellatura di ceramica chiamata “azulejo”, presente anche all’interno di molte chiese, innumerevoli “pastelarias” (pasticcerie) e angoli romantici come la Igreja de Graça.

Il quartiere più antico

Lisbona PortogalloDa non perdere neppure due passi nel più antico e rappresentativo quartiere di Lisbona: Alfama, zona tra le più risparmiate dal terremoto (e conseguente maremoto) del 1755 che distrusse buona parte della città e concentrato di locali in cui si può ascoltare il vero Fado portoghese. Da qui si può raggiungere facilmente il Castello di São Jorge, che nel verde dei suoi spazi regala la visione più sopraelevata della capitale.

Gli alberi che danno il sughero

Lisbona Portogallo

Ma anche fuori dal centro, le scoperte continuano: avete mai visto la pianta del sughero? Ebbene, il Portogallo è leader mondiale nella produzione di questo materiale, naturale e rinnovabile, e cresce le sue querce (Quercus Suber L., per la precisione) anche nel polmone verde della capitale: la foresta protetta di Monsanto. Si tratta di una vera e propria oasi verde percorribile a piedi o in bicicletta lungo sentieri sterrati da cui si potranno ammirare magnifiche querce da sughero, pini marittimi, imponenti eucalipti e tante altre specie autoctone.

Ma non finisce qui…Continuate a seguire la rubrica per scoprire gli altri tesori del Portogallo!

Silvia Gambato