Le tue vacanze

Quando la natura è incontaminata. Viaggio attraverso il Nord della Sardegna

Ed eccoci qui anche questa settimana a parlare di Vacanze alla scoperta di luoghi incantati della nostra penisola; per dire la verità oggi però non siamo in penisola, ma ci siamo spostati direttamente nell’isola più grande d’Italia, nello specifico siamo in Sardegna in compagnia di Anna Tilocca dell’Agenzia  Ninon DMC Affiliato con base operativa ad Olbia sebbene sia un Agenzia On line!

Ciao Anna, oggi tocca a te raccontarci un’po’ della tua terra, innanzi tutto ti chiedo di presentarti cosi chi ci legge può capire meglio perché è importante ascoltare i tuoi consigli! “Beh ciao a tutti, per me è un piacere essere ospite della rivista “infovacanze parliamo di” qui su questo interessantissimo settimanale Sestante News! Ti dirò, aspettavo il mio momento, non vedevo l’ora di poter parlare di “casa”! Che dire! La mia Agenzia è un agenzia sui generis! Non faccio outgoing, ma sono specializzata nell’incoming sulla Sardegna, e nello specifico sono specializzata nell’offrire servizi a terra per chi vuol visitare quest’angolo di paradiso. Mi hai chiesto d’illustrare il mio territorio per chi non lo conosce, quindi cercherò di fare una panoramica più che entrare nel dettaglio! Innanzi tutto direi che è importante capire cosa vuol dire il Nord dell’isola per chi vuole visitarla! L’area settentrionale presenta delle coste più frastagliate, piccole e sabbiose cale, spiagge prevalentemente rocciose e solo pochi e lunghi arenili. La parte Nord orientale della Sardegna è per la maggior parte montuosa con le tipiche aree granitiche della Gallura.

Nel Nord-Est Sardegna vanta le proprie particolarità la Costa Smeralda, con il suo mare cristallino, il Jet-set, l’atmosfera VIP e i suoi hotel di lusso.  Un panorama mozzafiato e un mare bellissimo sono le caratteristiche dell’Arcipelago della Maddalena e di Santa Teresa Gallura, il lembo di Sardegna più prossimo alla Corsica e dalla quale partono i traghetti per Bonifacio. Proseguendo verso nord-ovest incontrerete Isola Rossa, Stintino e Alghero, mete sempre più amate dai turisti non solo per le spiagge che si fanno sempre più estese, ma anche per la vivacità dei locali notturni nei mesi di luglio e agosto”.

Cosa c’è da vedere nel Nord della Sardegna? “Che dire, il mare la fa da padrone, ma la Sardegna non è “solo” mare”! Se vi state chiedendo quali sono i posti da vedere, ecco la risposta:

Porto Torres: Si comincia con una delle città più importanti lungo la costa settentrionale della Sardegna. Da vedere a Porto Torres c’è davvero tanto: dalle spiagge alle due basiliche principali, dalle terme romane all’antica Turris Libisonis, Porto Torres è la meta ideale per chi vuole combinare le bellezze dal mare alle attrazioni di carattere storico-culturale.

Asinara: Ogni giorno, e specialmente durante il periodo estivo, da Porto Torres partono diversi traghetti che portano i visitatori a scoprire l’isola dell’Asinara. Questo luogo incontaminato è un autentico paradiso per tutti gli appassionati di sport come trekking e immersioni. Ovviamente, non mancano nemmeno alcune spiagge da sogno, come cala d’Oliva, cala Sant’Andrea e cala Sabina.

Stintino: Di ritorno dall’isola dell’Asinara, è il momento di vedere un luogo della Sardegna settentrionale celebre per la bellezza delle sue spiagge: stiamo parlando di Stintino, a poca distanza da Porto Torres. Alcune delle spiagge più rinomate sono la Pelosa e la Pelosetta. Stintino è consigliata per trascorrere qualche giorno di totale relax.

Sassari: Vi bastano appena venti minuti di auto per arrivare da Porto Torres a Sassari. Dove, secondo uno degli itinerari più “classici”, le cose più belle da vedere sono dieci: tra spiagge, chiese, palazzi, parchi e musei, ci impiegherete circa un paio di giorni per ammirare questa splendida città.

Santa Teresa di Gallura: Un altro posto della Sardegna settentrionale che combina spiagge indimenticabili con attrazioni di carattere storico-culturale: tra le spiagge più belle ci sono Conca verde, Rena bianca, Rena maiore, Monti Russu; il centro storico e la torre di Longonsardo raccontano l’antica storia di questa località; la Valle della Luna è uno dei posti più suggestivi; da Santa Teresa di Gallurapartono ogni giorno diversi traghetti diretti a Bonifacio, in Corsica, un’ottima idea per un’escursione di una giornata.

La Maddalena: Per raggiungere la Maddalena dovete arrivare a Palau e imbarcarvi su uno dei tanti traghetti che assicurano il collegamento con l’isola. Una volta arrivati, avrete solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le cose da fare e da vedere: spiagge incantevoli, immersioni in un mare cristallino, trekking ed escursioni in una natura incontaminata. Un autentico must di qualunque vacanza in Sardegna.

Olbia: Settimo e ultimo consiglio sulle cose da vedere nella Sardegna nel nord. Uno dei posti da non perdere di Olbia è il suo centro storico. Subito dopo, ci sono i nuraghi, la tomba dei giganti, l’acquedotto romano, il castello di Pedres. E spiagge stupende come Pittulongu, Porto Istana, Marinella, Bados.

Vi garantisco che se volete provare l’ebrezza di conoscere quest’isola veramente a fondo, il modo migliore è appoggiarsi a chi è nato in queste terre, non ve ne pentirete”.

Dai, c’è spazio ancora per scrivere, dacci i tuoi riferimenti! “Grazie Roberto, allora i miei riferimenti e tutto ciò che organizzo, lo potete trovare cliccando QUI, oppure recandovi in una delle tante Agenzie Viaggi affiliate al Network Gruppo Info Vacanze, il cui elenco lo potete trovare QUI”.

BENE CARI LETTORI, ALLA PROSSIMA PUNTATA DI “Le tue vacanze …..”

Roberto Agirmo

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close