Le tue vacanze

Vieste in love

Per salutare la fine dell’estate vi riportiamo l’evento più romantico della Puglia “Vieste in Love” dal 31 agosto all’8 settembre.Per chi è ancora presente nella meravigliosa Puglia non può assolutamente non visitare una delle località di mare più belle, Vieste (FG), patria della leggenda di Cristalda e Pizzomunno.

La leggenda

La storia narra di questi due bellissimi giovani innamorati di Vieste, Cristalda e Pizzomunno.

Un amore così devoto, così intenso e così onesto che oggi come oggi credere a un amore così puro sarebbe quasi impensabile.

Il loro amore era così bello che le sirene che abitavano l’azzurro mare di Vieste si erano addirittura ingelosite.

Così ingelosite da tentare di concedersi in tutti i modi a Pizzomunno per fare in modo che quest’ultimo tradisse Cristalda. Ma Pizzomunno troppo innamorato della sua ragazza le rifiutò.

La rabbia delle sirene di Vieste

Così le sirene troppo arrabbiate per il suo rifiuto, aspettarono la passeggiata serale in spiaggia che i due innamorati erano soliti fare, per rapire Cristalda e trasformare Pizzomunno con un incantesimo in pietra.

La povera Cristalda, diventata oramai una sirena, non passava giorno che non piangesse per il suo giovane amore perduto.

Piangeva così forte che il Dio del mare mosso da compassione decise di far rincontrare i due amanti ogni cent’anni sulla spiaggia.

Da quel giorno fino ad oggi se fate attenzione potrete sentire tra le onde del mare di Vieste il pianto dei due amanti che un giorno si rincontreranno e torneranno ad amarsi…

La rassegna

Forte di questa intensa storia d’amore “Vieste in Love”  vuole celebrare l’amore in tutte le sue sfumature, l’amore tra amanti, l’amore per i figli, l’amore per gli animali e per il territorio, l’amore per il mare…

Dieci giorni di musica, teatro, spettacoli pirotecnici sul Gargano, artisti di strada, intrattenimento e tanto altro per celebrare il sentimento che più ci tiene in vita: l’amore.

Per saperne di più visitate il sito.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close