Libri e Fumetti

Buon 40° compleanno Gordian!

Gordian è una serie televisiva anime tratta dall’omonimo manga di Yū Yamamoto e prodotta dalla Tatsunoko fra il 1978 e il 1979.

Chi è Gordian

gordian

Gordian è la composizione di tre robot i quali non si configurano come singole parti di un più grande mecha ma adottano una conformazione a matrioska in modo tale che ognuno inglobi completamente il precedente di scala più piccola, come fossero delle armature indossate una sull’altra. Perciò ciascun robot è effettivamente un singolo mecha di per sé, sebbene possa alla bisogna anche agire in maniera indipendente dal controllo umano diretto. Questa particolarissima strutturazione robotica e le variazioni strategiche così generate presenti nei combattimenti e inserite negli episodi della serie hanno portato Gordian a essere dai fan considerato animazione di culto.

La trama

gordian

Protagonista è Daigo, un ragazzo estroverso figlio del dottor Otaki, geniale scienziato che dopo essere fisicamente morto prosegue la sua esistenza all’interno di un computer. La storia è ambientata a Victor City, una città futuristica il cui passato nasconde però un grande segreto. Questa città viene improvvisamente attaccata dalla spietata razza aliena dei Madokter. Nonostante Victor City venga strenuamente difesa dalle sue forze militari, i Madokter sono tecnologicamente superiori rispetto ai militari.

La comparsa di Gordian

gordian

Proprio quando le forze nemiche stanno per prevalere, il dottor Otaki rivela l’esistenza di una segretissima generazione di robot totalmente innovativa composta da Protesser, Delinger e Garbin. Questi tre robot insieme formano Gordian, un potentissimo mecha progettato in modo da essere guidato da Daigo, il quale è dotato della capacità di comandare i tre robot anche telepaticamente. Daigo Otaki si ritrova catapultato in guerra e a interagire con Protesser, robot dalle dimensioni poco più grandi di Daigo che egli richiama nei momenti di pericolo e che può fungergli anche da armatura robotica.

Protesser, Dellinger, Garbin, Goooordian!!

gordian

Quando anche Protesser non si riveli sufficiente a respingere il nemico Daigo può chiamare in soccorso un robot più grande, Dellinger, capace di relazionarsi con Protesser allo stesso modo in cui quest’ultimo interagisce con Daigo e in caso di ulteriore pericolo anche Delinger può aprirsi e diventare perciò un involucro per Protesser. Nell’eventualità di un pericolo gravissimo può intervenire un terzo robot, il più grande dei tre, Garbin, che in caso di pericolo estremo può eventualmente anch’esso aprirsi e diventare pertanto il super contenitore di Delinger. Pertanto Garbin e Gordian sono di identico aspetto, ma è il contenuto a cambiare: Garbin è solo il robot più grande funzionante autonomamente mentre Gordian è l’insieme dei tre robot più l’uomo con cui essi sono telepaticamente in sintonia cioè Daigo.

Gli alleati

In ogni puntata Daigo, insieme con i suoi robot, si trova ad affrontare i Madokter capeggiati dal perfido Gran Maestro Dokuma cui si vedono solo i due occhi fluttuanti e minacciosi. In seguito apparirà anche la sorella di Daigo, Saori, la quale nel prosieguo della guerra verrà ferita in battaglia cercando di guidare Gordian. Inseparabile dal protagonista la sua pantera nera, Clint, anch’essa di natura robotica.

Santore, la base segreta

gordian

Santore, la base di Gordian, il cui nome significa Torre Sacra. Base ipertecnologica costruita dal professor Kyotaro Otaki all’interno di una montagna isolata (da cui emergono due giganteschi volti scolpiti nella parete) per lavorare al Progetto X. Saori, figlia del professore, diventa la custode di Santore. Quando i Madocter conquistano Victor City, Santore diventa il rifugio per centinaia di profughi. La base di Santore cela parecchie risorse segrete tra cui un complesso sistema di protezione: montagne circostanti si aprono dividendosi in cinque parti, scoprendo al loro interno dei cannoni X-Tron, la cui potenza distruttiva potrebbe incenerire Victor-City in un solo attimo.

Mecha

gordian

_Proteser  è il robot più piccolo del terzetto di Gordian. Ha l’aspetto di un giocatore di football americano (come la passione sportiva dell’eroe) con tanto di caschetto protettivo e palla da gioco che in realtà è utilizzata come arma di attacco. Nell’Incastro Bionico si incastra all’interno di Dellinger.
Armi: Palla da football perforante, Spada dirompente, Energia paralizzante

gordian

_Dellinger  è il secondo robot del terzetto. Di colore rosso e bianco, questa forma intermedia viene utilizzata abbastanza di rado. Nell’Incastro Bionico accoglie al suo interno il piccolo Protesser e a sua volta si incastra all’interno di Garbin. Armi: Spada Solare, Turbine atomico, Ascia Iperatomica, Raggruppamento ad energia solare / Dispersione ad azione perturbante, mazza scramasax .

gordian

_Garbin è il terzo robot del terzetto. Di colore blu, Garbin è il robot più grosso e che nell’Incastro Bionico accoglie al suo interno Deringer che a sua volta contiene Protesser. Le armi di Garbin coincidono sostanzialmente con quelle di Gordian.

Armi congiunte

In alcune occasioni Gordian si scinde nei tre robot che, agendo in modo indipendente ma cooperativo, danno origine a delle vere e proprie armi congiunte tra cui:Super energia solare / Fusione Superenergia: le tre unità si uniscono in circolo e si avvitano in un turbine di energia. “Spade solari: attacco!”: con questa esclamazione i tre robot corrono verso il nemico armati di spada e scagliano un triplice fendente.

Incastro Bionico

gordian

All’interno di Santore, Daigo si dirige di corsa verso un ascensore antigravitazionale che, passando attraverso un cilindro trasparente, lo porta all’hangar di partenza dove sono situati i tre robot. Il primo robot è Proteser e al grido di “Inserimento energia vitale!” il robot si apre e in una scarica di energia luminosa il giovane si incastra nel robot. A questo punto Proteser viene posto su una piccola piattaforma e viene lanciato in un tunnel antigravitazionale. Il secondo robot, Dellinger, e il terzo, Garbin, posti su apposite piattaforme, vengono lanciati e una volta fuori dalla base si possono unire in Gordian. Proteser si incastra in Dellinger che poi a sua volta si inserisce in Garbin formando Gordian.


I famosi urli di Gordian

gordian

Inserimento Energia Vitale, Proteser, Lancio Proteser, Dellinger, Garbin, Lancio Dellinger, Lancio Garbin, Incastro Bionico! Come dimenticarli? In battaglia di solito Daigo urla “Unione Triade Gordian!”.
Per disincastrarsi si attua il procedimento inverso. Questa manovra viene spesso utilizzata da Daigo per liberarsi da situazioni pericolose. Il robot si “apre” e permette l’uscita del robot più interno.
In un episodio però l’uscita dei robot più interni avviene (misteriosamente) per smaterializzazione degli stessi sotto il grido di “Scomposizione unità Gordian”. Normalmente usa il grido “Sganciamento Dellinger” e “Sganciamento Proteser”.

Beh, che aggiungere? Buon 40° anno Gordian e a presto sui nostri schermi!

Gian Nicola Pittalis





Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close