I Lovat incontrano Daniele Zanon

1 – MANCUSO – IL BISOGNO DI PENSARE – GARZANTI
2 – GIMENEZ BARTLETT – MIO CARO SERIAL KILLER – SELLERIO
3 – VARGAS – IL MOSRSO DELLA RECLUSA – EINAUDI
4 -BALZANO – RESTO QUI – EINAUDI
5- DAMILANO – UN ATOMO DI VERITA’ – FELTRINELLI
6- BARBUJANI – IL GIRO DEL MONDO IN SEI MILIONI DI ANNI – IL MULINO
7- GHEZZI – LUI, IO, NOI – EINAUDI
8- TUTI – FIORI SOPRA L’INVERNO – LONGANESI

14.04.2018 – ore 18:00 – Villorba

DANIELE ZANON presenta FUGA DALLA COREA DEL NORD (Infinito, 2018)

Fuga dalla Corea del Nord nasce dalla testimonianza (anonima per questioni di sicurezza) di un’operatrice di un’organizzazione non governativa attiva nel Paese asiatico nel campo della tutela dei diritti umani. È lo spaccato doloroso di una dittatura sconosciuta ai più, definita dalle Nazioni Unite “un’unica grande prigione”. La brutalità del regime rende la vita della popolazione nordcoreana un incubo collettivo. In questo libro si racconta con tratto lieve ma deciso la vita tremenda, e la rocambolesca fuga, di un gruppo di ragazzi in una comune di rieducazione, che s’intreccia con la deificazione della famiglia al potere, quella dei Kim, l’onnipotenza dei militari e con lo strano caso di una rara famiglia occidentale che risiede a Pyongyang. “Certi libri hanno il potere di far entrare nella coscienza collettiva la consapevolezza di un luogo o di una problematica. Mi auguro che Fuga dalla Corea del Nord faccia prendere coscienza delle condizioni di vita del popolo nordcoreano, considerate dalle Nazioni Unite fra le peggiori al mondo”. (Alex Zanardi)

Pagina a cura del Centro Biblioteche Lovat