Dove porta la neve

Righetto si racconta al Centro Biblioteche Lovat di Villorba

1) Haruf- Le nostre anime di notte- NN
2) Gamberale- Qualcosa- Longanesi
3) Righetto- Dove porta la neve- TEA
4) Mytting- Norwegian Wood- UTET
5) Kinney- Diario di una schiappa- Il Castoro
6) Cognetti- Le otto montagne- Einaudi
7) Marone- Magari domani resto- Feltrinelli
8) Friedman- Questa non è l’America- Newton&Compton

MATTEO RIGHETTO presenta DOVE PORTA LA NEVE
È la vigilia di Natale e Padova sta per essere coperta da una nevicata memorabile. Carlo, 48 anni pieni di abitudini, come ogni mattina, da mesi, va a trovare la madre in clinica, dove si sta lentamente spegnendo assediata dai ricordi e dal bisogno di raccontarli. Nicola, 74 anni colmi di solitudine, ha appena perso il lavoretto che si era procurato come Babbo Natale davanti a un centro commerciale. Per Carlo, però, questo non può essere un Natale come gli altri e quando vede Nicola vestito di rosso e con la lunga barba bianca sente che il sogno può finalmente avverarsi: un vero regalo per la madre. Il suo entusiasmo risveglia Nicola, che organizza un breve viaggio per realizzare quel sogno, e per illuminare con un gesto gratuito d’amore l’oscurità che stringe d’attorno. Una vecchia Fiat 124 si allontana da Padova dentro la notte di Natale: al suo interno due uomini soli e un po’ incoscienti riscoprono la forza dirompente di un abbraccio…
Con grande concentrazione e finezza di tocco, Matteo Righetto ci rende partecipi di una storia delicata e drammatica, tesa e commovente, la storia di un calore inaspettato scovato sotto un manto gelido di neve.

«La gente dice sempre: “Un abbraccio, ti abbraccio”, ma poi nessuno si abbraccia mai per davvero… Io vorrei vivere abbracciato!»