Venezia protagonista nel nuovo noir di Carlotto

Tutti fingono, al menzogna è l'unica moneta di scambio che abbia un valore. Solo che noi dobbiamo essere più bravi".

Il Turista è un serial killer, diverso da ogni altro. Non “firma” i suoi omicidi e non lancia sfide ai detective, perché farsi catturare è l’ultimo dei suoi desideri. È un mago del camuffamento, non uccide secondo uno schema fisso e mai due volte nella stessa città o nello stesso Paese: per questo lo chiamano il Turista. In più, non prova empatia né rimorso o paura, esercita un controllo totale sulla propria psicopatia. In altre parole, è imprendibile, l’incubo delle polizie di tutta Europa. Ma anche il più glaciale degli assassini, però, prima o poi commette un passo falso che lo fa finire in gabbia. Succede a Venezia – il territorio di caccia ideale per qualunque assassino scelto con arte dall’autore Massimo Carlotto– e la gabbia non è un carcere: è una trappola ben più pericolosa, tesa da qualcuno che in lui ha scorto la più letale delle opportunità. Anche Pietro Sambo ha fatto un errore, uno solo ma pagato carissimo. Adesso, ex capo della Omicidi, vive ai margini, con il cuore a pezzi, ma quando arriva l’occasione giusta, quella per riconquistare onore e dignità, rischia molto più della propria reputazione. 

In una recente intervista telefonica, il celebre autore thriller ha raccontato la genesi di questo particolare romanzo, diverse dai suoi scritti precedenti – ” La scelta non è stata casuale nel senso che quello che è mi ha colpito e che mi ha portato poi alla scrittura di questo romanzo è il fatto che esistono serial killer che sono destinati al carcere e serial killer che invece ricevono la pensione dei Governi…

Maestro riconosciuto del noir europeo, Massimo Carlotto ci ha abituato a spingere i confini dei generi dove nessuno è mai arrivato, facendo saltare ogni paradigma, costruendo una macchina narrativa che non offre certezze se non quella dell’adrenalina che mette in circolo.

Massimo Carlotto, nato a Padova nel 1956, ha esordito nel 1994 con “Il fuggiasco”,  cui sono seguiti tra gli altri “Le irregolari”, “Arrivederci amore ciao”, “L’oscura immensità della morte”. E’ autore anche di testi per la radio e il teatro, di saggi, graphic novel, racconti e sceneggiature per il cinema e la tv.

Il turista – Massimo Carlotto – Rizzoli – 301 pagine – Prezzo: 16,50 euro

Alessandra Fraschini