Salute e Benessere

Crisi nella sanità veneta, la nostra salute è sempre più a rischio

La sanità veneta si è confermata come migliore d’Italia. Il Veneto è infatti l’unica regione con i bilanci degli ospedali in attivo. Ma paradossalmente questa situazione sta creando una crisi senza precedenti. Tenere i conti in ordine ha infatti voluto dire mettere in ginocchio il sistema. Ad oggi mancano 1300 medici e oltre 3000 infermieri. Così il personale medico è costretto a turni massacranti e a rinunciare alle ferie.

Una drammatica carenza di personale medico

Soluzioni che non risolvono il problema

Di fronte a questa situazione disastrosa le soluzioni proposte hanno dell’incredibile, come quella di richiamare in servizio i medici in pensione. Un’altra opzione sarebbe quella di chiamare personale proveniente soprattutto dall’est Europa. Tutto questo può risolvere in parte il problema, ma non lo cancella nel lungo termine. Oltre a questo si toglie la possibilità ai giovani medici italiani di trovare un posto di lavoro nel loro Paese, costringendoli spesso a portare le loro competenze all’estero.

Anche i tempi di attesa per le analisi si stanno allungando

La sanità veneta in ginocchio

È una situazione di emergenza insomma e il futuro della sanità veneta appare oscuro. Di certo andando avanti sarà sempre più difficile farsi curare in strutture pubbliche. Infatti, oltre alla drastica carenza di personale medico bisogna considerare anche un altro fattore: la nostra popolazione è sempre più vecchia. Il dato non è di per sé negativo, infatti la nostra aspettativa di vita si sta allungando di molto. Ma le cure mediche di cui gli anziani hanno bisogno andranno a pesare su un sistema sanitario già in ginocchio. Questo vorrà dire che i tempi di attesa per visite, esami e ricoveri si allungheranno sempre di più. Inoltre il servizio di assistenza domiciliare rischia di scomparire del tutto.

sanità veneta

L’unica via possibile

L’unica soluzione possibile viene dalle strutture private. Saranno infatti i centri medici specializzati a doversi fare carico della crescente domanda di cure. Ma in realtà già oggi è spesso preferibile rivolgersi a questo tipo di strutture. Basti pensare agli interminabili tempi di attesa per essere sottoposti a visite specialistiche negli ospedali pubblici. Per non parlare delle mille difficoltà che si devono affrontare per ottenere un’assistenza a casa. In questo senso potrebbe essere utile stipulare un’assicurazione che vada a coprire le spese extra. Ma la cosa davvero fondamentale è affidarsi solo a centri medici certificati e affidabili. Perché la salute è il nostro bene più prezioso.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close