Mammografi all’usl 4

SAN DONA’. Mammografi digitali negli ospedali del Veneto Orientale.

Agli ospedali di Portogruaro e San Donà sono arrivati due mammografi digitali con tomosintesi, mentre all’ospedale di Jesolo è stato assegnato un mammografo digitale. Un investimento di 400 mila euro per migliorare i livelli di qualità diagnostica e la sicurezza delle pazienti. La giunta regionale ha deliberato un piano di ammodernamento dei mammografi su scala regionale, accogliendo la richiesta dell’Usl4 per l’acquisto di 3 apparecchiature di ultima generazione.

 “La novità s’inserisce nell’organizzazione dell’attività di screening mammografico posta su due livelli”, spiega il direttore generale Carlo Bramezza, “nel primo l’esecuzione degli screening ad ampio raggio territoriale; nel secondo livello la gestione dei casi che necessitano ulteriore approfondimento. La direzione generale crede molto in questi investimenti. L’Ulss4 da tempo ha attivato un Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) dedicato alla senologia, il quale pone la donna al centro dell’attenzione, ottimizza i tempi e la cooperazione tra gli specialisti”.

Giovanni Cagnassi