In pensione il primario di Cardiologia di Dolo Daniele D’Este

Dopo quasi 40 anni di attività dedicati alla Cardiologia di Dolo, il dottor Daniele D’Este è andato in quiescenza il primo giugno, continuando però la sua attività di cardiologo in Ospedale in forma volontaristica. A sostituirlo, come facente funzioni, sarà il dottor Marco Michieletto, dello staff della Cardiologia miranese.

D’Este, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Padova nel 1976, si è specializzato in Cardiologia nel 1979 e in Medicina dello Sport nel 1986 sempre presso l’Università di Padova. Dal febbraio 1978 al dicembre 1987 ricopre il ruolo di assistente presso la Divisione di Cardiologia di Mirano. Dal 1° gennaio 1988 al 31 ottobre 2007 è aiuto presso la Divisione di Cardiologia di Mirano, con la responsabilità del modulo “Ipertensione arteriosa” e, successivamente, dell’Unità Operativa Semplice di “Cardiologia territoriale”.
Il primo novembre 2007 diventa direttore della Unità Operativa Complessa di Cardiologia di Dolo (nel veneziano). E, nel 2013, anche direttore del Dipartimento Cardiovascolare della ex Ulss 13 (Ospedali di Dolo, Mirano e Noale), ruolo che ricoprirà fino all’accorpamento nella Ulss 3 Serenissima. Durante la sua crescita professionale, il dottor D’Este si è concentrato soprattutto su Elettrofisiologia cardiaca, aritmologia cardiaca, ipertensione arteriosa e prevenzione cardiovascolare, cardiologia dello sport.
Dal 2002 al 2007 è anche direttore della rivista Journal of Sports Cardiology (organo ufficiale della Società Italiana di Cardiologia dello Sport). Dal 2007 al 2011 ricopre la carica di vice-presidente della Società Italiana di Cardiologia dello Sport. Dal 2012 al 2016 è consigliere regionale della associazione dei cardiologi ospedalieri. Dal 2003 è componente sostituto della Commissione Regionale Veneto per l’Idoneità allo Sport Agonistico. Ha al suo attivo 200 pubblicazioni scientifiche, alcuni capitoli di libri e oltre 160 relazioni a congressi regionali, nazionali e internazionali.

Il direttore generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben porge al primario il suo saluto e ringraziamento: “Il servizio dell’Azienda sanitaria per la cittadinanza passa attraverso il lavoro delle persone, le competenze messe in campo e la somma di tante personali disponibilità, anche a livello dei primari. Al dottor D’Este va quindi il grazie dell’Azienda per quanto fatto fin qui e per la scelta a continuare in forma volontaristica la sua collaborazione nel segno del servizio agli utenti”.

LP