In pensione Renzo Giordano

Il primario di Anatomia Patologica di Dolo lascia in ottime mani il suo reparto

La direzione generale della Ulss 13 ha salutato il primario di Anatomia Patologica Renzo Giordano che, dopo quarant’anni di lavoro, dal primo gennaio 2017 è andato in pensione.
Dopo essersi laureato a Padova nel 1973, il dottor Giordano si è specializzato in Oncologia e, successivamente, a Trieste in Anatomia Patologica.

Nel 1978 giunge in Anatomia Patologica a Dolo come assistente e poi aiuto. Nel 1987 diventa primario di Anatomia Patologica a Chioggia a soli 38 anni di età. Nel 1991 il dottor Giordano ritorna a Dolo come primario di Anatomia Patologica per poi diventarlo di tutta la Ulss (compresi gli Ospedali di Mirano e Noale) dal 1995 ad oggi. E’ stato direttore del Dipartimento dei Servizi Diagnostici dal 2006 al 2014 e del Dipartimento Oncologico dal 2014 a oggi. Si ricorda che mentre questa Ulss partiva nel 1998, tra le prime in Veneto, con gli screening oncologici, il dottor Giordano è stato coordinatore dello screening citologico e mammografico fino al 2004 e poi referente regionale anatomopatologo dello screening del colon-retto. Dal primo gennaio 2017, il dottor Giordano va in quiescenza.
“E’ un onore salutare un medico come di dottor Giordano – ha commentato il direttore generale della Ulss 13 Giuseppe Dal Ben – un professionista di grande levatura sia per la sua esperienza e preparazione sia per l’aspetto umano che lo contraddistingue. Ed è per questa premessa che sono felice che il dottor Giordano abbia deciso di continuare a mettersi a disposizione, in forma completamente volontaristica, di questa Azienda che, a brevissimo, sarà una grande Azienda, cioè la Ulss 3 Serenissima. Buon riposo, meritato, quindi, ma anche buon lavoro e un grazie da parte nostra come operatori della sanità”.

L.P.