Come prendere un farmaco

Conoscere quando e come il farmaco deve essere preso è tra le più importanti condizioni per il successo di una terapia. A stomaco vuoto? Con il cibo? mescolato assieme a qualcosa? A che ora? Alla sera o alla mattina? Sono domande che spesso chi assume un farmaco si pone.

Se le istruzioni precisano di prenderlo con il cibo o senza è importante seguire questo suggerimento per ottenere il massimo beneficio nella cura in corso. Alcuni farmaci vanno presi a stomaco vuoto, normalmente una o due ore prima dei pasti perché raggiungono il sangue più facilmente. Altri vanno presi con il cibo per evitare irritazioni allo stomaco.

Allo stesso modo bisogna seguire attentamente le istruzioni quando si tratta di evitare particolari cibi come il latte e i suoi derivati che possono inibire l’assorbimento del farmaco oppure, in alcuni casi, quando si prendono ad esempio dei diuretici è probabile che venga consigliato di mangiare cibi ricchi di potassio.

E’ importante prendere compresse o capsule in piedi o almeno seduti accompagnandole con abbondante acqua. Queste forme farmaceutiche prese senza liquido possono aderire all’esofago danneggiandolo e rallentare l’azione del farmaco.

Nel caso di farmaci liquidi è importante agitare bene la bottiglia prima di prelevarne una dose, dato che il principio attivo potrebbe essere salito tutto in superficie o potrebbe essersi depositato. Un consiglio utile può essere quello di prendere un bicchiere d’acqua fredda subito dopo una medicina dal gusto spiacevole così da mascherarne il sapore e avere una completa ingestione.

Dott. Lucio Zanetti