Prenotazioni visite ed esami, la farmacia di fiducia diventa uno sportello CUP

Dal 1 novembre per prenotare le visite e gli esami specialistici c’è un’alternativa in più: oltre agli sportelli ospedalieri, al call center telefonico e ad Internet, gli utenti potranno rivolgersi direttamente anche alla loro farmacia di fiducia, vicino a casa. L’ULSS 8 Berica è infatti tra le prime aziende socio-sanitarie del Veneto a dare concretezza all’accordo stipulato dalla Regione Veneto con Federfarma Veneto, relativo all’istituzione del servizio “FARMACUP“.

L’ULSS 8 Berica ha sottoscritto infatti nei giorni scorsi un protocollo d’intesa con Federfarma Vicenza che introduce appunto questa nuova, importante opportunità per i cittadini, trasformando a tutti gli effetti le farmacie in un un presidio socio-sanitario dell’Azienda per tutte le prenotazioni delle prestazioni ambulatoriali (ma anche per l’annullamento o la modifica delle prenotazioni precedentemente effettuate).

L’accordo – che successivamente sarà siglato anche con le altre Associazioni di Categoria – avrà durata di un anno, rinnovabile, e riguarderà in questa prima fase solo il Distretto Est, con l’obiettivo di esternderne la validità anche al Distretto Ovest già nel giro di poche settimane.
L’adesione delle farmacie è su base volontaria, ma al momento sono già 56 quelle pronte a partire (su un totale di 88), e altre sono destinate ad aggiungersi in tempi brevi.
Concretamente, le farmacie aderenti saranno collegate direttamente al sistema gestionale del CUP, previo uno specifico percorso di formazione da parte del personale. Per gli utenti il servizio sarà completamente gratuito.
Per la copertura economica del progetto la Regione Veneto ha stanziato un apposito finanziamento a livello regionale di 2 milioni di euro per i primi dodici mesi, dei quali circa 130 mila euro per l’attività sul Distretto Est e ulteriori 77 mila per il Distretto Ovest una volta che sarà implementato il servizio anche in quest’area.

Dott. Lucio Zanetti