Viagra: panoramica e rischi

Solo un farmaco per indurre erezione?

“27 marzo 1998: la Food and Drug Administration riconosce il Viagra come la prima terapia medica orale per il trattamento delle disfunzioni erettili. L’uomo è stato finalmente liberato dall’incubo dell’impotenza.” Se Viagra è stato il capostipite, Cialis, Levitra, e Spedra contribuiscono ad alimentare il giovane ma florido mercato dei farmaci per la cura della disfunzione erettile, volgarmente conosciuta come impotenza; purtroppo esiste ancora troppa disinformazione e, troppo spesso, si decide di ricorrere a rimedi farmacologici quando in realtà il problema potrebbe essere di natura completamente diversa.
Proviamo quindi a parlare, intanto, del più conosciuto; il Viagra, e poi vedremo più avanti quali sono le alternative esistenti. Innanzitutto è bene specificare che questi farmaci non sono efficaci in caso di problemi vascolari, che vanno quindi diagnosticati e trattati con l’aiuto del proprio medico; anche per questo motivo il farmaco di cui parliamo, deve essere assunto dietro prescrizione del proprio medico, nel caso egli riscontri una effettiva disfunzione erettile. Può capitare a tutti un episodio di insufficiente erezione, ma questo non deve far pensare a problemi più gravi e sopratutto non è necessario ricorrere immediatamente all’uso di farmaci per la disfunzione erettile.
Nessuno di questi farmaci è consigliato per individui maschi di età inferiore ai 18 anni.

Viagra (sildenafil)
Come assumere il farmaco

Per la maggior parte dei pazienti la dose consigliata è 50 mg, da assumere al bisogno (ma comunque non più di una volta al giorno); in base all’efficacia ed alla tollerabilità del farmaco, la dose può essere ridotta a 25 mg oppure aumentata a 100 mg (dose massima raccomandata).
Viene assunto per bocca e rapidamente assorbito dall’intestino; può essere tranquillamente assunto a stomaco pieno (in tal caso l’azione potrebbe essere leggermente ritardata) o a stomaco vuoto. Il massimo effetto viene raggiunto dopo 60 minuti dall’assunzione e la sua durata massima si aggira intorno alle 3-3.5 ore (sempre se lo stimolo sessuale è così prolungato; altrimenti quando questo cessa, termina anche l’effetto del farmaco): può essere quindi preso un massimo di 4 ore prima del rapporto sessuale o almeno 25-30 minuti prima del rapporto.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Gli effetti collaterali possono essere cefalee più o meno intense, vampate di calore, disturbi visivi: pertanto è sconsigliato se è necessario guidare veicoli. L’uso del sildenafil (Viagra) è assolutamente controindicato (pericolo di morte) in associazione con nitrati (farmaci usati, per esempio, come profilassi e trattamento dell’angina pectoris, associata o conseguente ad insufficienza coronarica). Il sildenafil possiede proprietà vasodilatatorie che determinano riduzioni lievi e transitorie della pressione sanguigna: pertanto è sconsigliato (ma non da evitare in tutti i casi) l’utilizzo di tale sostanza nei pazienti cardiopatici (il cui caso va esaminato dal medico, il quale valuterà se il paziente corre dei rischi o meno).
Da diverso tempo che, alcuni organismi deputati al controllo del doping in ambito sportivo, monitorano attentamente la situazione Viagra; nonostante non esistano studi certi in proposito, l’uso della pillola blu si è largamente diffuso tra gli sportivi, in misura che va al di là della normale diffusione del farmaco. Sembra infatti che la somministrazione di sildenafil aumenti le performance favorendo l’ossigenazione muscolare. Una ricerca condotta presso l’Università di Roma La Sapienza e registrata presso i National Institutes of Health degli Stati Uniti ha riscontrato che il sildenafil contribuisce al recupero della funzionalità cardiaca nei soggetti diabetici. A suggerire l’idea di verificare gli effetti sul cuore sono stati anche gli esperimenti condotti su modelli animali in cui, l’uso del sildenafil, ha fatto regredire l’ipertrofia indotta sperimentalmente. Sui pazienti diabetici e obesi coinvolti nello studio il sildenafil ha dimostrato di avere effetti già dopo tre mesi, riducendo il volume delle fibre nel ventricolo ingrossato a causa della malattia e riparando le lesioni provocate in alcuni da episodi di ischemia. Il Viagra per primo ha aperto la strada ad una nuova classe di farmaci e ad oggi ne esiste anche il generico e ricordiamo che dei quattro farmaci, il sildenafil è al momento l’unico il cui brevetto è già scaduto, permettendo quindi al consumatore la possibilità di acquistare il corrispondente generico a minor prezzo.

Dott. Lucio Zanetti

dott-lucio-zanetti-1-1