Il Volley Pool Piave a scuola per l’uso del defibrillatore

Noventa di Piave – Tutti i tecnici del Volley Pool Piave hanno svolto un corso per l’uso del defibrillatore. L’iniziativa è stata realizzata sabato scorso, al palazzetto dello sport “Fontebasso” ed ha visto la presenza, oltre che di tutto lo staff al gran completo, anche di persone di altre società sportive, che hanno approfittato di questa importante iniziativa.

In realtà per gli allenatori sandonatesi, in particolare quelli che fanno parte del Volley Pool Piave da almeno due stagioni, si tratta di una “ripresa” di un corso cui avevano partecipato due anni fa, quando la legge iniziava a rendere obbligatoria la presenza di alcuni operatori nelle varie società sportive. Come si ricorderà, dopo varie deroghe la norma ha reso obbligatoria la presenza di un defibrillatore in tutte le palestre e palazzetti dello sport, come di persone autorizzate e certificate all’uso. Nei giorni scorsi il comune di San Donà di Piave, su iniziativa dell’assessore allo sport Luigi Trevisiol, ha acquistato i dispositivi necessari per coprire tutti gli impianti (in totale quindici), donandone altri quattro alle strutture in gestione all’ex provincia di Venezia, oggi Città Metropolitana. Grazie alla sensibilità del Comune, dunque, le società sportive non hanno dovuto sobbarcarsi il corso dei defibrillatori.

E così sabato scorso, al “Fontebasso”, si è dunque tenuto il corso che permetterà (come da norma) la presenza di abilitati all’uso sia durante le gare, sia durante gli allenamenti. Tenuto da un istituto ufficiale e autorizzato, ai partecipanti al corso è stato rilasciato un certificato.

Pierluigi Tamburrini