"Si dice che ..."

… ci vuole coraggio

Il coraggio, spesso, è legato alla forza, alla tenacia, all’affrontare le avversità a testa alta. Nell’immaginario comune, il coraggio caratterizza gli eroi, le persone forti che non si lasciano abbattere dagli ostacoli. Ma questa può essere solamente una faccia del coraggio, quella che si mostra e che è comunemente condivisa.

Vulnerabilità

Si parla anche di coraggio associato alla vulnerabilità, che, spesso, è associata a debolezza e fragilità.La fragilità è cadere in mille pezzi, appena c’è un urto. È debolezza mascherata da bellezza.

La vulnerabilità è mostrarsi per ciò che si è e ci vuole coraggio.

Ed è, per questo, una grande sfida. Questo indica coraggio. La vulnerabilità scopre il fianco e permette di essere colpiti, anche duramente. La vulnerabilità è coscienziosa

Si è vulnerabili e lo si dichiara.

getti la maschera della finta forza.

Si toglie la corazza e quello che rimane è la persona, per quello che è.

C’è bisogno di persone e non di finta umanità.

C’è bisogno di persone che siano vulnerabili e coraggiose. Perché ogni atto di coraggio rende vulnerabili. Ogni azione coraggiosa prevede esposizione emotiva, rischio e incertezza del risultato.

Nessuno nelle proprie piccole e grandi battaglie è certo del risultato finale. Si prendono dei rischi, sapendo che le cose possono andare diversamente dai piani. Si aprono più scenari e possibilità e ci si espone emotivamente.

Le emozioni fanno parte dell’umanità. Non c’è umanità senza emozioni perché esse sono ciò che lega e allontana le persone, permettendosi di riconoscersi o disconoscersi.

Ci si assume il rischio dell’essere feriti e colpiti.

E ci vuole un gran coraggio. Si sa che le ferite, almeno la maggior parte, possono richiudersi e risanarsi.

Ma le ferite fanno male e richiedono cura e tempo per guarire.

Il non esporsi emotivamente permette di non prendere colpi e non consente di mostrarsi per quel che si è. Forse ci si può risparmiare la vergogna di mostrarsi con ferite sanguinanti. Ma si perde l’occasione di incontrare altri coraggiosi e vulnerabili disposti a battagliare per quello in cui si crede fermamente.

di Alessandra Marconato, Direttore Responsabile di 78PAGINE.www.78srl.it/78pagine

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close