"Si dice che ..."

… perseverare è diabolico

Rubrica a cura di Alessandra Marconato, Direttore Responsabile di 78PAGINE. www.78srl.it/78pagine

Se errare è umano, perseverare è diabolico. Almeno così dice il proverbio.

La perseveranza e la persistenza sono elementi fondamentali per raggiungere obiettivi, risultati e desideri (ognuno li chiami come vuole!) di lungo periodo. Perché uno scatto, anche se richiede grande fatica, può essere alla portata di tutti, una maratona no.

Ci sono risultati che richiedono un tempo di realizzazione molto lungo. Non tutto rientra nel “tutto e subito” e, molto spesso, il talento richiede un allenamento tale che fa sembrare tutto facile ( da fuori).

Girava un video, qualche tempo fa, di un’atleta di ginnastica artistica che faceva degli esercizi con grande “leggerezza” e “divertimento”. Tra i tanti commenti, si poteva leggere “questo è vero talento naturale”. Solo che, se si prestava attenzione alla muscolatura dell’atleta, ci si poteva accorgere che ogni singolo muscolo era scolpito e allenato. Erano quei muscoli che facevano apparire gli esercizi “naturali” e “facili”.

Un po’ come quella volta in cui ero in palestra e un ragazzo doveva allenarsi per gli 800 metri che avrebbe dovuto fare dopo due giorni. Correva il ragazzo. Ci provava. Solo che gli 800 metri li corri arrivando ai risultati desiderati se ti sei allenato il tempo di cui hai bisogno. E rideva, guardando il ragazzo rosso in viso e senza fiato, il giocatore di rugby che si allenava in palestra. Quello che, facendo due chiacchiere con il proprietario della struttura, si allenava mettendo su ogni macchina il peso più alto possibile e poi, uscito dalla palestra, tornava a casa correndo. Rideva perché ben sapeva che in due giorni non si possono ottenere i risultati di un allenamento di mesi e conosceva il valore della fatica dell’allenamento.

Persistenza e perseveranza sono essenziali nel raggiungimento di ciò che si brama. Con una nota a margine: quello che si brama deve essere realizzabile e raggiungibile per la persona. Se non è così, persistere e perseverare costituiscono uno spreco di energie che possono essere impiegate in altro.

Alessandra Marconato 

 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close