"Si dice che ..."

… se non gira, salta

Ci sono dei modi di dire che appartengono solo ad alcuni di noi. Sono quelle frasi che abbiamo sempre sentito dire e fanno parte dei nostri ricordi. Come se non gira salta.

Sono quelle espressioni che usiamo in alcuni momenti e con poche persone, perché, essendo modi di dire che nascono in ambienti “ristretti”, sono per pochi.

“Se non gira, salta”è una frase che usava mio padre e che, qualche volta, uso anch’io. Mi è capitato di vedere sguardi perplessi e di sentirmi chiedere il significato della frase.

Il modo di dire trae spunto dal disco montato sul flessibile. Se il disco è montato male non gira e rischia di “saltare”, rompersi e, magari, provocare danno.

Ma, senza soffermarsi sul danno, il fatto è che se il disco è montato male si rompe e alla rottura non c’è soluzione.

Se non gira …

Quante cose non vanno per il verso giusto?

Quante cose non facciamo girare per il verso giusto?

E perché?

Quante cose gli altri non fanno girare? Qual è l’impedimento? Perché creano impedimento?

Quanto e fino a quando si è disposti a guardare un disco che non gira?

Quanto rischioso è stare vicino a qualcosa che potrebbe recarci danno?

Non gira e salta

La tecnica giapponese “Kintsugi” prevede la riparazione di vasellame rotto, attraverso l’unione dei cocci con resina e materiali preziosi. Il significato di questa tecnica è profondo e fa riferimento ai cambiamenti che la vita porta con sé. La vita presenta sempre delle crepe che ci portano a compiere scelte e a intraprendere nuovi percorsi. La riparazione dorata rappresenta proprio questo …

Una crepa riempita d’oro e pur sempre una crepa …

Non tutto ciò che si rompe può essere aggiustato.

I cocci possono essere troppo piccoli per essere messi insieme e il più forte dei collanti può non bastare.

Non tutto ciò che si rompe deve essere aggiustato.

C’è chi sceglie di non rimettere insieme i pezzi.

C’è chi prende scopa e paletta per raccogliere i cocci e buttarli nel cestino.

C’è chi si mette a saltare sopra ciò che si è rotto per essere sicuro di creare frantumi ancora più piccoli, che mai potrà rimettere insieme.

Se non gira, salta.

Si può mettere un nuovo disco sul flessibile, fissarlo meglio, fare in modo che giri bene e ricominciare a tagliare, quello che c’è da tagliare …

Non girava ed è saltato: cosa si fa?

di Alessandra Marconato, Direttore Responsabile di 78PAGINE.www.78srl.it/78pagine

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close