Niente Village nell’estate di terraferma

Salta il Marghera Village

Marghera – La popolare manifestazione che, dalla fine degli anni Novanta, aveva trasformato da metà giugno a buona parte di agosto l’area tra gli ipermercati della zona di Panorama in un’oasi dell’estate per i forzati delle vacanze in città, quest’anno non si svolgerà. Gli imprenditori che avevano dato vita all’iniziativa (i titolari del pub Simply Blond e di El buso) per un anno vanno in vacanza. La decisione era già nell’aria, ma a fronte del calo delle presenze dell’ultima edizione, dopo il ritorno a Marghera dell’iniziativa che, per un paio d’anni (dal 2012) si era trasferita al parco di San Giuliano, ha portato alla decisione definitiva. Alla fine da un luogo verde a un parcheggio in cemento la differenza non è poca e il fascino si è perso ma per Gianfranco Bettin i motivi potrebbero anche essere altri.

«Lo scorso anno come Municipalità potevamo contare ancora su alcune deleghe e avevamo supportato gli organizzatori nell’iniziativa. Quest’anno, a fronte del fatto che siamo stati privati di ogni competenza, non abbiamo avuto contatti con gli imprenditori che hanno sempre promosso il Village. Dispiace che il territorio abbia perso questa importante proposta. Può aver influito anche il cambio di nome dopo tanti anni che l’evento era conosciuto come “Marghera Village”, ora speriamo che si possa profilare, in futuro, un ritorno della manifestazione».

Filippo De Gaspari