Brucia la vecchia e arriva la Befana

Tutti gli appuntamenti in Veneto

VENEZIA
Regata delle Befane a Venezia
É una straordinaria regata in costume che si celebra il giorno dell’Epifania . Si tratta di una simpatica regata tra i vecchi soci della più antica società di canottaggio di Venezia, la Bucintoro. 50 uomini, travestiti da “befane” si sfidano nel tratto centrale del Canal Grande da San Tomà fino al Ponte di Rialto. L’arrivo è rappresentato da una calza gigante appesa per l’occasione al celebre ponte di Rialto.

Tessera
Pan e vin. Bancarelle, stand di prodotti alimentari e artigianali, falò “brusa la vecia”, pinza e vin brulè (Gruppo Natale a Tessera), Forte Bazzera – Tessera dalle 9.00 alle 19.00

Lido
Corsa delle Befane. Corsa podistica non competitiva, Rio Terà, Malamocco ore 10.00

Mestre
VISITA DELLE “BEFANE” alla Casa di Riposo di Mestre canti del “Coro della Voga Veneta” ore 10.00

Arrivo delle Befane in Canal Salso. Appuntamento oramai classico a mezzogiorno con l’arrivo in Canal Salso

© Errebi

(in pieno centro a Mestre in Piazza Ferretto) di tre piccole imbarcazioni con a bordo uomini e donne vestiti da Befane pronte, una volta attraccati, a distribuire dolci e caramelle ma solo ai bambini. Gli adulti sono avvisati; per loro solo carbone.

REGATA DELLE BEFANE Punta San Giuliano del Gruppo Sportivo Voga Veneta Mestre ore 14.00

Befana al parco. Dolci per tutti i bambini, Parco Piraghetto – Mestre dalle 10.00 alle 20.00

Le Maranteghe. Le Befanone con trampoli distribuiscono dolci a tutti i bambini, Piazza Ferretto ore 11.00

 

Malcontenta
Piroea Paroea a Malcontenta. Falò, distribuzione di dolci e vin brulè. Presentazione del presepe vivente e arrivo dei Re Magi (Ass. Culturale Gruppo La Malcontenta), Area verde di via A. Boito, Malcontenta ore 15.00

Zelarino
Piroea Paroea. Concerto dell’Epifania, vin brulè, pinza e calzette per tutti i bambini, Campo Parrocchiale di Zelarino alle ore 15.00

Marghera
Piroea Paroea Festa della Befana. Giochi, animazione, distribuzione delle calze della Befana (Circolo S. Michele – APS) Parrocchia di San Michele Arcangelo ore 15.30

Gazzera
Animazione e giochi per bambini, vin brulè, pinza e dolcetti, accensione del grande falò. Forte Gazzera ore 17.00

Catene
Piroea Paroea. Processo alla “vecia” distribuzione ai bambini dei dolci tradizionali e caldarroste (Associazione Catene Futura), Parco Catene ore 17.00

Carpenedo
Brusemo ea Vecia, Forte Carpenedo ore 17.00

Campalto
Piroea Paroea. Falò “brusa la vecia” con pinza, tè e vin brulè. Campo sportivo parrocchiale via Tiburtina ore 17.15

VICENZA
Fiera dell’Epifania 2017
Torna puntuale come ogni anno in centro storico a Vicenza la Fiera dell’Epifania il 6 gennaio. Saranno oltre 200 le bancarelle che invaderanno dunque con ogni sorta di merce sia del settore alimentare che del settore non alimentare piazza dei Signori, piazza Biade, piazzetta Palladio e piazza Garibaldi, oltre a contrà Del Monte, contrà Cavour, piazza Duomo e contrà Pescherie. Gli espositori arriveranno da tutta Italia, compresi i 16 operatori che proporranno in piazzale De Gasperi le opere del proprio ingegno. La fiera avrà inizio alle 8 di ciascuna mattina per chiudere i battenti alle 21 il 4 gennaio, alle 23 il 5 e alle 20 il giorno dell’Epifania.

ROVIGO
La Brusavecia di Rovigo
L’appuntamento coinvolge tutta la città di Rovigo ed esce dai confini del quartiere in cui è nato e nel quale puntualmente viene organizzato grazie alla dedizione dei volontari del Comitato Polisportiva Tassina. Il 5 gennaio sarà aperta la casetta della Befana che alle ore 20, consegnerà i doni ai bambini che hanno consegnato la loro letterina nei giorni antecedenti. (i genitori troveranno la cesetta aperta lo stesso pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 20.00). Il 6 gennaio, dalle ore 25.30, giochi e divertimenti con la Befana presso lo stand, intrattenimenti vari con Clown Nuvoletta e Semola e spettacolo musicale con Carlo. Alle ore 17.30 ci sarà la consueta “brusavecia”. Nel corso della manifestazione pomeridiana, cioccolata calda, popcorn, Tè e vin brulè per tutti.

VERONA
Brusa la Vecia a Verona
A Verona si festeggia l’Epifania, in Piazza Bra, con animazione teatrale sulle tradizioni e sulla storia della Befana, che si conclude con l’accensione alle 18 del tradizionale falò Brusa la Vecia. Manifestazione di chiusura delle festività natalizie, con lo spettacolare “rogo della vecia” che rievoca l’antico rito dell’epifania nella tradizione popolare. Rito di passaggio dal vecchio al nuovo, dalla cattiva alla buona stagione, di scongiuro contro i malefici e di propiziazione del bene. A partire dalle ore 17.30, la vecia Befana di piazza Bra, un manufatto alto circa dieci metri e largo quasi quattro in materiali tradizionali e naturali, viene presentata dal suo ideatore, lo scenografo Guerrino Lovato. La presentazione è accompagnata da animazione teatrale sulle tradizioni e sulla storia della Befana.

TREVISO
Pan e Vin di Miane
“El panevin sulla neve” il più alto della Marca Trevigiana a 1334 metri presso il piazzale del rifugio Posa Puner. Info: tel 0438 960025

Il Panevin illumina Arcade
Le origini del Panevin sono molto antiche; nato come rito che coinvolge fuoco e terra, fu poi influenzato dalla fede cristiana che ne ha voluto vedere il mezzo per illuminare la via ai Re Magi. Originariamente il Panevin celebrava col fuoco il solstizio d’inverno che, secondo il Calendario Giuliano, cadeva il 25 dicembre; coincidendo, in seguito, col giorno della nascita di Gesù fu spostato di 12 giorni alla vigilia dell’epifania. Spesso sulla sommità del panevin viene posto un fantoccio dalle sembianze di una vecchia signora, chiamata “vecia”, responsabile di tutti i malanni e sfortune dell’anno passato. Un tempo la realizzazione era a livello famigliare; oggi, invece, il Panevin è costruito da associazioni, come nel caso del Panevin di Arcade (nel 2017 alla 50° edizione), il più famoso della provincia di Treviso, organizzato dall’Associazione Alpini di Arcade. L’inizio della costruzione del Panevin di Arcade comincia, lentamente, qualche giorno prima di Natale. Anche quest’anno si svolgerà in Piazza Vittorio Emanuele III. Nel territorio di Arcade il Panevin che si brucerà in piazza sarà anche quest’anno l’unico ammesso per evitare problemi di inquinamento atmosferico.

Gian Nicola Pittalis