Dogi’s Half Marathon: la Mezza Maratona sempre più internazionale

Si è conclusa con la corsa di domenica 9 aprile  quella che è stata una vera maratona di organizzazione, collaborazione, eventi ed emozioni. Un anno di lavoro intenso per gli organizzatori di questa manifestazione di grande livello, che ha portato la Riviera del Brenta a farsi conoscere a livello internazionale, non più unicamente per le sue ville storiche e sfarzose o la natura accogliente. La Maratonina dei Dogi, diventata Dogi’s Half Marathon, ha conquistato i cuori di migliaia di runners, ma anche di amici, turisti e curiosi attirati certamente dalla corsa, ma anche dalla miriade di eventi collaterali che l’hanno animata. Un fine settimana dunque all’insegna dello sport, del turismo, della gastronomia e commercio veneti che hanno saputo lavorare in sinergia e non hanno certamente deluso chi è venuto a passare qualche ora nella bella Riviera.

Dopo il Galà dei Dogi, con gli studenti dell’Istituto alberghiero Musatti che hanno lavorato con cuore e molta professionalità per una serata glamour e divertente, si è passati ad un altro evento ancora più glamour come la ormai rinomata Corsa sui tacchi che si è svolta sabato pomeriggio. Una volata di 50 metri su tacco 10 per donne coraggiose e determinate che si sono sfidate all’ultimo respiro per un paio di bellissimi sandali offerti da Sabina Rossi.

La magia è esplosa, infine, la  domenica mattina quando 2.250 runners sono partiti da Fiesso d’Artico ed hanno  percorso, baciati da un sole splendido, per certi versi anche ‘assassino’, Stra, Dolo, Mira, prima di ritornare da dove sono partiti, lungo un percorso che ha regalato  lo splendore di ville che hanno conosciuto la storia.

Un’organizzazione di ottimo livello che si è già messa in moto per la prossima edizione: 2018 arrivederci a Stra!

 

 

Sara Zanferrari