Il corpo decorato: tatuaggi e piercing

Un convegno su tatuaggi e piercing

Il 10 novembre 2018, presso l’Aula Magna IUSVE Campus di Mestre, si terrà Il corpo decorato: tatuaggi e piercing, una giornata di studi su un tema ancora avvolto da pregiudizi. Tatuaggi e piercing appartengono alla categoria delle body modification ovvero quelle pratiche finalizzate ad alterare deliberatamente il corpo, una forma d’arte universale praticata da migliaia di anni per varie finalità. Negli ultimi tre decenni il tatuaggio e il piercing sono stati reintegrati nella cultura dominante grazie alla propaganda dei media e della cultura dello spettacolo divenendo così “vendibili” e, di conseguenza, “familiari”. Sono “qualcosa da fare perché è bello, perché adorna, perché sottolinea un aspetto del corpo” sostengono molti giovani.

Ma è proprio e solo così?

È questo quello che ha voluto capire un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Psicologia dello IUSVE con un’indagine su adolescenti e giovani adulti durata tre anni. Il dibattito odierno si organizza intorno a due ipotesi contrapposte: da una parte chi sostiene che tali pratiche si associno a condizioni psicopatologiche o che ne rappresentino in ogni caso un importante predittore e, dall’altra, quanti supportano l’ipotesi che abbiano un ruolo nella costruzione dell’identità dell’adolescente. Il gruppo di ricerca presenterà i risultati delle indagini su questo fenomeno sempre più diffuso ma così poco discusso in ambito psicologico e socioculturale.

Presente anche l’Associazione Metabolé

Metabolé, dopo aver riflettuto sulle pratiche del tatuaggio e aver commissionato allo IUSVE una piccola indagine per conoscere motivazioni e scelte nelle pratiche del tatuaggio, partecipa al Convegno Il corpo decorato: tatuaggi e piercing.

In mattinata verranno infatti presentati i risultati di questa ricerca più contenuta su un gruppo di giovani adulti che hanno praticato tatuaggi.

Il programma

MATTINA
9.00 Registrazione partecipanti
9.30 Saluto e apertura dei lavori – Nicola Giacopini, Direttore del Dipartimento di Psicologia dello IUSVE
9.45 Presentazione del Convegno – Salvatore Capodieci, Chairperson, Dipartimento di Psicologia IUSVE
10.00 Tatuaggi e piercing in adolescenza – Marco Zuin, Luis Caroli, M. Stella Paladin, Dipartimento di Psicologia IUSVE
10.20 I tatuaggi e i piercing nei giovani. La famiglia e gli amici dove sono? – Mario Bolzan, Dipartimento di Scienze Statistiche di Padova e Dipartimento di Psicologia IUSVE
10.40 Tatuaggi e media. Lo sguardo, il corpo, l’immagine – Cristiano Dalpozzo, Dipartimeno di Comunicazione IUSVE
11.00 Restituzione dei risultati delle interviste a soggetti tatuati – Stefania Bragato, Metabolé, Letizia Salvalaio, Dipartimento di Psicologia IUSVE
11.20 La magia del tatuaggio, tra integrazione e dispersione dell’identità personale – Fulvio Tassi, Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia Firenze
12.15 Discussione con la sala
13.00 Break

POMERIGGIO
14.15 Ripresa lavori, Antonella Debora Turchetto, Chairperson – Metabolé
14.30 Antropologia e storia sociale dei tatuaggi – Paolo Cappellotto, Metabolé
14.50 L’immagine tatuata come simbolo trasformativo – Alessia Anello, Sezione Veneto dell’International Association for Art and Psychology e Dipartimento di Psicologia IUSVE, Sofia Sambo, Dipartimento di Psicologia IUSVE
15.10 Tavola rotonda – discutono con la giornalista Marta Artico il tatuatore Cesare Maggiolo, il dermatologo Stefano Scarpa, l’insegnante Francesco Garofalo e Alberto Laggia nel ruolo di genitore
16.15 Discussione con la sala
17.00 Chiusura dei lavori

Qui le info e la registrazione.

n.s.