Stasera mini Notte Bianca in centro a Dolo

DOLO. Amministrazione e commercianti in sinergia per rendere il centro del paese sempre più attrattivo per un bacino di utenti che si aggira sulle 130.000 unità. Questo è l’ambizioso progetto presentato l’ultimo sabato dell’anno in sala consiliare da Matteo Bellomo, assessore delegato alla promozione socio economica del territorio, assieme a una decina di commercianti del centro.

Via Mazzini, via Cairoli, via Matteotti, via Guolo e Isola Bassa come area del tempo libero del centro della Riviera. “Dolo non è luogo per centri commerciali – dichiara Bellomo – All’Isola bassa ha aperto un locale, un altro è in previsione, un albergo riaprirà. Vogliamo vie dedicate allo shopping: questa è la nostra Veneto City. Non ci serve un altro polo commerciale – prosegue – perché ce l’abbiamo già. Non barattiamo rotonde per centri commerciali. Non vogliamo che vada avanti il progetto Veneto City.“

In questa prospettiva spiega “Quest’anno in piccolo col Natale abbiamo fatto un esperimento coinvolgendo i commercianti uno ad uno, individualmente come co-organizzatori degli eventi natalizi. L’amministrazione ha coperto i costi delle manifestazioni natalizie, a cui si è affiancato il programma dei commercianti.”

Susanna Panizzolo del negozio Mazzini Ten racconta “la Befana dei saldi”, evento clou di questo periodo natalizio, che si svolgerà nella serata del 5 gennaio: verranno distribuiti dei palloncini con dentro dei led, i quali accompagnati da una regia musicale, verranno lanciati tutti insieme davanti al Duomo alle 18.30 stasera. Per tale motivo verrà chiusa al traffico via Dauli.

Dopodiché si continuerà con attività varie e i negozi resteranno aperti fino alle 22.00 per la mini notte dei saldi. Ci sarà inoltre un gruppo jazz di 3 solisti che faranno dei piccoli concerti spostandosi dall’interno di un negozio all’altro.

La collaborazione di questi mesi fra commercianti e amministrazione è stata così positiva da portare a decidere di costituirsi in associazione già nel mese di gennaio, in modo da portare avanti un’eccellenza di offerta di promozione del territorio come quella da sempre portata avanti anche dall’associazione Isola Bassa. I commercianti non hanno ancora deciso il nome, ma hanno già diverse idee.

Molti i progetti che l’Amministrazione sta portando avanti, in quanto, pur non entrando nelle dinamiche commerciali, può fare e sta facendo delle scelte ben precise che coinvolgono tutta l’area centrale di Dolo, dell’ospedale, dell’attracco del Burchiello che presto diventerà porta d’acque del paese, l’area delle scuole superiori e del deposito ACTV, una valorizzazione diffusa e ben precisa di tutto il territorio centrale del paese.

Sempre nel corso di questa operazione saranno coinvolti parcheggi, viabilità, il biciplan ormai in fase di definizione, come spiega ancora Bellomo: “Nei primi giorni del 2018 saremo in Regione per l’approvazione della rotonda. Non vogliamo strade, ma dobbiamo alleggerire il carico del traffico.”

E conclude: “Bisogna costruire la città gentile. Basta polemiche, basta aggressività. Qualche anno fa Dolo è stata premiata come Borgo felice. Ora vogliamo prendere il premio come Borgo gentile.”

Sara Zanferrari