Un weekend a… la strada del Prosecco

Sulle vie del prosecco

Buone Vacanze a tutti, rieccoci con la rubrica “Info Vacanze”

Dopo aver parlato la settimana scorsa di Venezia, di percorsi insoliti di peccati, sia di “carne” che di gusto, rieccoci a parlare di un percorso, o per meglio dire di una strada ed ancora di “peccati”.

La strada è quella del Prosecco ed il “peccato” in essere ne è una conseguenza.

Scoprire la strada del Prosecco è addentrarsi in un viaggio dedicato a percorrere la più antica strada dei vini d’Italia.

La Strada del Prosecco e devi vini dei Colli di Conegliano e Valdobbiadene, è collocata in un’area piena di fascino, di dolci colline e splendidi vigneti ai quali si affiancano suggestivi luoghi di pregio artistico e architettonico, l’ideale per scoprire il Veneto nell’arte, nella storia, nella cultura e nel suo impareggiabile gusto “bollicinoso!”

Da Conegliano a Vittorio Veneto, da Vittorio Veneto a Valdobbiadene, da Valdobbiadene a Refrontolo, un’immersione del benessere di un territorio dalla grande vocazione vinicola, il cui protagonista è per eccellenza il rinomato Prosecco.

Un vino distinto, che grazie alla sua versatilità e fruttata leggerezza, ha mantenuto nel tempo una inconfondibile identità.

Un abbinamento ideale ai sapori genuini della cucina trevigiana che vanta un’antica tradizione gastronomica.

Un tour di queste terre, può portare via lo spazio di un Week End, come un tempo infinito, tante e tali sono le meraviglie da poter scoprire.

In un programma da “gita” si possono prevedere: visite guidate nelle più famose realtà vitti vinicole di antica nobiltà terriere, cantine sotterranee, luoghi di produzione, botteghe, tutto a vostra disposizione per assaporare il gusto della tradizione, ma prima o dopo gli assaggi è indispensabile dare uno sguardo al territorio,  rinomato non solo per la produzione del Prosecco, non si può mancare a soste tra le incredibili suggestioni storico – naturalistiche:

il Castello di San Salvatore a Susegana, noto nella storia come uno dei più antichi possedimenti dei Conti di Collalto, l’Abbazia di Follina, insediamento sacro ed uno dei più rilevanti esempi di architettura tardo – romanica tendente al gotico, il Castello Brandolini, imponente costruzione nata nei tempi romani come fortezza militare, oggi prestigioso albergo e centro congressuale.

Conegliano, piccola città rinascimentale ai piedi delle colline, nota in Italia e nel mondo per la fama che diede al suo gran pittore Gian Battista Cima, incantevole città che vi accoglie con le mura Carraresi, il Duomo con la sua Pala e la Sala dei Battuti, dal Castello Medioevale, potrete inoltre godere di un panorama mozzafiato sulle colline circostanti.

Suggestiva e affascinante è la visita della città di Vittorio Veneto. Nata dall’ unione dei borghi di Ceneda e Serravalle, Vittorio Veneto conserva preziosa testimonianze storico – artistiche, tra cui la Cattedrale, il Museo della Battaglia, il Castello di San Martino e il Santuario di Sant’Augusta.

Per gli appassionati, ricordo l’importante circuito enoturistico “Primavera del Prosecco“, da marzo a giugno, un evento che si svolge attraverso 15 mostre del vino, e ad altri grandi eventi dedicati al dorato nettare, grazie al quale la Provincia di Treviso è conosciuta in tutto il mondo.

Non mancate di ricordarVi però di far guidare un astemio, dopo una visita in cantina, l’alcol test non mente mai!

Pagina a cura di Info Vacanze