0 – 0 a Salò, ma è un Mestre che cresce

Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? È questa la domanda che sorge dopo lo 0-0 di domenica tra Mestre e FeralpiSalò, con gli arancioneri divisi tra la soddisfazione per il buon punto conquistato sul campo di una delle favorite e quel senso, ormai familiare, di aver lasciato qualcosa per strada. Chi non ha dubbi al riguardo è il presidente del Mestre Stefano Serena, che commenta così. «Ogni volta che non vinciamo, il bicchiere è sempre mezzo vuoto. Anche domenica abbiamo ottenuto meno di quanto meritavamo, perché la Feralpi ha creato mezza occasione da gol mentre noi nella ripresa abbiamo fatto la partita, non riuscendo però a trovare il gol le tre occasioni create». Una situazione che fa solo aumentare il rammarico per i punti lasciati per strada. «Finora abbiamo perso punti importanti, ed è un peccato visto che davanti nessuno sta marciando ad una velocità insostenibile. Mi auguro solo che il pari dia fiducia ai ragazzi e consapevolezza nei loro mezzi, fino ad oggi non siamo stati messi sotto da nessuno per cui non dobbiamo temere nessuno».

Adesso però è necessario cambiare marcia, per non trovarsi ancora con l’amaro in bocca. «Dobbiamo lasciare nello spogliatoio qualsiasi tipo di paura perché in questa categoria è la squadra a vincere, non sono i nomi, e noi possiamo contare su un gruppo affiatato e su un’ossatura ben definita. Poi dobbiamo essere decisamente più concreti sotto porta, cercare con maggior determinazione il gol ed essere più attenti. So che il mister sta lavorando intensamente, per cui sono sicuro che prima o poi i risultati arriveranno».

A.C.M.