Al Mugello popolo riminese in delirio

MotoGP: al Mugello tre vittorie tutte italiane: Dovizioso, Pasini e Migno, l’Italia trionfa come non mai.

Ducati trionfa, Rossi solo quarto

Il pilota della Ducati Andrea Dovizioso, accende un “giallo” Mugello e fa suoi i tifosi accorsi in massa, ben 165000, per assistere allo spettacolo della motoGP.

Primo successo stagionale per il ducatista, che ha preceduto il leader del mondiale Maverick Vinales con la Yamaha che allunga ancora il suo vantaggio in classifica. Sul gradino piu’ basso del podio un altro italiano, Danilo Petrucci, con la Ducati del team Octo Pramac Racing. Quarto valentino Rossi con la Yamaha.

“Se penso che giovedì scorso ero in ospedale è stata una buona gara. Nel finale non ne avevo. Bel giorno per l’Italia e sono contento per Petrucci che è un amico. Le Ducati oggi andavano forte”, così a fine gara tira le conclusioni Valentino Rossi, che continua: “È però un gran dispiacere non aver raggiunto il podio perché è sempre un obiettivo ma farlo qui al Mugello è ancora più importante di fronte a tanta gente. Ho fatto il massimo delle mie possibilità ed anche nelle prove ero andato veloce. Purtroppo davanti a me ho avuto tre piloti più veloci di me ed ho sofferto più del previsto nella parte conclusiva della gara. Ad otto giri dalla fine non ne avevo più e quando non sei al 100% guidare la moto diventa più difficile. Ho provato a stare dietro Petrucci ma non andavo così tanto veloce per attaccarlo”.

Moto2: Una giornata indimenticabile per Mattia Pasini,

Trionfo tutto italiano, infatti è Pasini che si aggiudica il gradino più alto del podio della Moto2, dopo una gara strepitosa, ricca di colpi di scena e curve azzardate. Il pilota riccionese ha tagliato per primo il traguardo, trovando quel successo che gli mancava dal 2009, anno in cui trionfò proprio al Mugello. Pasini ha preceduto Thomas Luthi e Alex Marquez, al termine di una lotta serrata. Solo quarto Franco Morbidelli, comunque primo in classifica con 13 punti di vantaggio su Luthi

Moto3: Andrea Migno Prima volta sul podio.

Il Mugello incorona per la prima volta un pilota di Rimini nella Moto3.

Una gara combattuta fino alla fine, infatti nell’ultimo giro erano in dieci in ballottaggio per la vittoria. E’ andata meno bene a Nicolò Bulega, decimo davanti ad Enea Bastianini.

Primo successo in carriera per Andrea Migno, che ha preceduto Fabio Di Giannantonio e Juanfran Guevara (anche lui al primo podio). E’ andata meno bene a Nicolò Bulega, decimo davanti ad Enea Bastianini. Solo sedicesimo Niccolò Antonelli. In classifica guida Mir (108 punti) su Canet, terzo Di Giannantonio e quarto Migno, a pari punti con Fenati (68).

MotoGP
1 – Andrea Dovizioso (ITA – Ducati) 41’32.126
2 – Maverick Viñales (SPA – Yamaha) +1.281

1st Team indipendente:
Pos 3 –  Danilo Petrucci (ITA – Ducati) +2.334

Moto2 1 – Mattia Pasini (ITA – Kalex) 39’30.974
2 – Thomas Lüthi (SWI – Kalex) + 0.052
3 – Alex Márquez (SPA – Kalex) + 0.136

Moto3
1 – Andrea Migno (ITA – KTM) 39’43.963
2 – Fabio Di Giannantonio (ITA – Honda) + 0.037
3 – Juanfran Guevara (SPA – KTM) + 0.166

Dal Mugello con foto e servizio Alessio Marini.