Arino: super appuntamento con l’arrampicata sportiva

ARINO DI DOLO. Dolo diventa centro regionale dell’arrampicata sportiva giovanile. Il battesimo ufficiale è previsto per domenica 8 aprile al PalaEnrosadira, nella zona artigianale di via Cazzaghetto 127/C, con il primo metro in parete verticale realizzato per l’occasione grazie al vicesindaco Gianluigi Naletto.
Si disputerà la terza gara della Junior Cup 2018: a salire con la corda sulle pareti artificiali nella specialità lead, fino ad una altezza di 11 metri, saranno gli atleti under 14.
L’obiettivo è raggiungere il punto più alto di un tracciato con difficoltà crescenti, dove la classifica è determinata dall’ultima presa raggiunta.
L’inizio gara per gli under 8, 10 e 12 su tre vie stile flash top rope è previsto per le 10.00. A seguire le qualificazioni ufficiali riservate agli under 14 con le premiazioni finali nel primo pomeriggio da parte della Federazione Arrampicata Sportiva Italiana.
arrampicata sportivaRealizzato con il patrocinio del Comune di Dolo, l’evento agonistico presenta al pubblico 480 metri quadri di struttura attrezzata per le tre specialità di questo spettacolare sport verticale: lead, speed e boulder.
“Un evento -spiega l’organizzatore della gara, presidente e responsabile tecnico dell’associazione di arrampicata sportiva dolese Vidal ‘Le Schirate’, Luca Bardella- che certifica la qualità di un importante ed appassionato impegno atletico di alto potenziale per il prossimo futuro, a cominciare dai due nostri talenti nella categoria under 14, Davide Toffano e Giovanni Stocco”.
FASI Federazione Arrampicata Sportiva Italiana“Grazie alla sensibilità educativa e alla competenza tecnica del presidente Bardella e degli istruttori dell’associazione Vial ‘Le Schirate’ – commentano il sindaco di Dolo Alberto Polo e il vicesindaco con delega allo sport Gianluigi Naletto – il nostro paese è una tra le élite italiane dei giovanissimi arrampicatori di una disciplina sportiva, che farà il suo esordio alle prossime Olimpiadi di Tokyo. Abbiamo un patrimonio di giovani talenti da coltivare e valorizzare a cui non faremo mancare la nostra attenzione con il relativo supporto”.
Sara Zanferrari